Anche El Bacan di Palazzolo dentro “Agribag”, il primo cestino take away a chilometri zero

Si chiama Agribag ed in un mondo globalizzato è, invece, è il primo take away a chilometro zero.

Si tratta di un cestino contenente un panino, un succo, frutta e un dolcetto, che la Coldiretti ha lanciato in anteprima in occasione di Fieracavalli, dopo averlo presentato anche in occasione di EXPO Milano che ha chiuso i battenti a fine ottobre.

bagsA spiegare l’iniziativa è stato il Presidente di Coldiretti Verona Valente, che ha indicato come questo cestino alimentare sia la risposta veronese alla criminalizzazione della carne rossa e lavorata.

Nel cestino sono presenti prodotti genuini e tipici, realizzati con materie prime locali da aziende agricole e cooperative in rete, così da promuovere l’economia del territorio.

E, a proposito di territorio, dentro quel cestino è presente anche quello di Sona in quanto i succhi di frutta provengono dall’azienda Agricola El Bacan di Palazzolo.

Il panino, per dire, è realizzato con farine a chilometro zero e olio extravergine di oliva dell’associazione italiana produttori olivicoli e realizzato dal panificio Massimo Corsato di Dossobuono. Il formaggio è un Monte Veronese dop biologico della cooperativa Otto Marzo di Sant’Ambrogio, salame e soppressa delle aziende agricole Filippo Merlin di Cerea e La Colombara di Rivoli.

Quella di Agribag è un’iniziativa che verrà riproposta in tutta Italia, utilizzando i prodotti locali. Per ora è rintracciabile a Fieracavalli, iniziata ieri, ed è in vendita a 5 euro nel PalaExpo, al secondo piano.

A Fieracavalli El Bacan di Palazzolo è presente, oltre che nel cestino, anche con una serie di laboratori e giochi per i più piccoli.

.