Anche a Sona da novembre stop durante la settimana per i mezzi a benzina Euro 0 ed Euro 1 e diesel da Euro 0 a Euro 3

A causa dell’emergenza Covid il provvedimento era saltato nel 2020, ma con quest’anno la regione Veneto ha previsto nuovamente che nei Comuni veneti con più di 30mila abitanti e in quelli che fanno parte dei relativi agglomerati – come il Comune di Sona – tutte le macchine più datate, e quindi le benzina Euro 0 ed Euro 1 e le diesel da Euro 0 a Euro 3, non potranno circolare dalle 8.30 alle 18.30 da ottobre ad aprile durante la settimana.

Inizialmente la delibera della regione prevedeva lo stop anche per le Euro 4, poi un intervento del Comune e della provincia di Verona ha fatto sì che la regione cambiasse in parte la disposizione, togliendo appunto le Euro 4.

Ma non finisce qui: nel momento in cui a causa dell’inquinamento atmosferico scatterà l’allerta arancione non potranno circolare nemmeno le autovetture benzina Euro 2 e diesel Euro 4 ed Euro 5, quelle immatricolate dal 2011 e prodotte fino al 2015 e vecchie di soli sei anni.

Quindi, per riassumere, dal prossimo novembre fino al 30 aprile del 2022, tutti i veicoli adibiti sia al trasporto di merci che di persone, alimentati a benzina e classificati Euro 0 e Euro 1, e Diesel da Euro 0 a Euro 3 non potranno circolare dalle 8.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì, indipendente dal livello delle polveri sottili nell’atmosfera.

Come si diceva, la limitazione interesserà i Comuni con più di 30mila abitanti e quelli che fanno parte dell’agglomerato, quindi Verona, Villafranca, Bussolengo, Buttapietra, Castel d’Azzano, Grezzana, Lavagno, Mezzane di Sotto, Negrar, Pescantina, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, San Pietro in Cariano, Sommacampagna e, appunto, Sona.

In più questi Comuni devono prevedere, una volta al mese da ottobre al prossimo aprile, la “domenica ecologica” con lo stop per ogni mezzo ad eccezione, sembra, dei veicoli elettrici. Anche se su questo stop si sta ancora valutando. Già individuate invece quali saranno le domeniche: 14 novembre 2021, 16 gennaio 2022, 30 gennaio, 20 febbraio, 13 marzo, 20 marzo, 3 aprile.

Sempre per quanto riguarda questi Comuni le regole si faranno più limitative al verificarsi dell’allerta arancione, misura che scatta quando per quattro giorni consecutivi la quantità di polveri sottili sospese nell’aria supera il valore limite di 50 microgrammi per metro cubo: in questo caso in garage dovranno restare anche le auto a benzina Euro 2 e le Diesel Euro 5 destinate al trasporto di persone. Blocco anche dei veicoli diesel 5 adibiti al trasporto merci ma solo dalle 8.30 alle 12.30 quando l’allerta è rossa.

Articolo precedenteCovid: Lunedì 30 agosto a Sona 2 positivi in meno. Zaia: “Terapia intensive quasi esclusivamente dedicate ai non vaccinati”
Articolo successivoRiparte ad ottobre il Gruppo Lettura di Sona. Iscrizioni aperte dalla prossima settimana
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews