Alla scoperta.. di Sona

Ascolta questo articolo

Sappiamo bene che la sagra paesana di Sona tradizionalmente non si caratterizza per un articolato programma di eventi. C’è il chiosco, ci sono gli spettacoli musicali serali, al martedì pomeriggio ci sono “le corse” in bicicletta (45° Gran Premio S. Luigi) e c’è lo spettacolo pirotecnico finale.

 

Quest’anno però qualcosa di nuovo si muove. Al venerdì sera, oltre alle celebrazioni di saluto a Don Flavio (ma questo non fa parte della sagra), c’è la finale del concorso Karaokami a cura di Debora e gli &Friends che durante i mesi estivi ha dato l’opportunità a giovani e meno giovani di esibirsi presso il parco di via Donizetti.

 

Altra interessante novità il sabato e la domenica pomeriggio è la visita guidata alla scoperta dei tesori di Sona. Questa iniziativa è a cura del Centro Turistico Giovanile sezione “El Vissinel” ed in particolare di Rosa Girardi e del marito Gianfranco Bertoncelli ed intende far conoscere Sona in tutti quegli aspetti storici, artistici e culturali che possiamo definire “Tesori di Sona”.
Spesso non si è in grado di identificare ciò che caratterizza Sona da parte di tutti, anche di chi ci abita. Dire infatti che a Sona c’è la Grande Mela, è banale e storicamente insignificante.

 

Per questo Rosa Girardi, già presidente del CTG “El Vissinel”, negli ultimi anni ha studiato ed approfondito la storia e le caratteristiche di alcuni edifici presenti nel centro di Sona.

 

Certo il lavoro di ricerca non finisce mai, ma il programma che viene proposto prevede la durata di 3 ore. Direi che come inizio è sicuramente buono, anche perché per ogni singolo luogo di visita non potrà essere dedicato molto tempo e quindi questo vuol dire che da vedere c’è molto.

 

Ma quale sarà il percorso della visita? La partenza è alle 16.30 dalla fontana di piazza Vittoria. Indicativamente ci si dirigerà, percorrendo la storica via Vallecchia, verso la chiesa del cimitero per poi ripassare dalla piazza per visitare via Volti, Villa Sparici-Landini ed il suo viale, la chiesa di S. Quirico, e rientrare passando da Villa Donadelli, Villa Trevisani con li suo magnifico parco per concludere di nuovo in piazza dove il chiosco gastronomico sarà pronto per servire ottimi piatti e buon vino. La visita guidata è gratuita, come è nello stile del CTG, ed aperta a tutti.

 

Chi intende mettersi in contatto con Rosa Girardi per approfondire le finalità della passeggiata e del CTG in generale, può mettersi in contatto ai seguenti recapiti: cell. 338-2931176 email: presidente.elvissinel@hotmail.it.

 

Articolo precedenteSagra di S. Luigi a Sona
Articolo successivoSona: Tante le mostre che arricchiscono la sagra parrocchiale
Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.