Al via gli esami di terza media nel Comune di Sona, con le regole dettate dal coronavirus

In questi giorni, con conclusione il 30 giugno, iniziano anche nel Comune di Sona gli esami di terzi media. Il primo di una lunga serie di esami che ragazze e ragazzi devono affrontare nel loro percorso di studi, e questo a conclusione dei tre anni di scuola secondaria di primo grado che sancisce il passaggio alle scuole superiori.

Quest’anno l’esame non prevede le tre classiche prove scritte (italiano, matematica, lingue) e l’orale in presenza ma la presentazione di una tesina in via telematica che verrà poi discussa in un video colloquio con i professori e i dirigenti scolastici, come previsto dall’ordinanza ministeriale del 16 maggio, secondo il calendario e le modalità stabiliti dalla scuola di appartenenza.

Anche questa nuova modalità di esame è conseguenza dell’emergenza coronavirus e precipita sugli studenti dopo mesi di assenza dai banchi di scuola. Studenti che dal 24 febbraio, data di chiusura delle scuole del Veneto, si sono dovuti districare tra le difficoltà della quarantena, la convivenza forzata in casa e la didattica a distanza. Proprio per questo, l’esame di terza media 2020, non deve perdere valore.

Arriva alla fine di un anno scolastico diverso ma comunque impegnativo e reale, seppur filtrato dagli schermi del PC. E’ così che deve essere considerato questo esame: reale, frutto di impegno e fatica.

Quindi cari studenti non badate a chi vi dice che siete fortunati perché l’esame fatto così è più facile e che tanto sarete tutti promossi. Non credete a chi vi dice che così vi hanno portato via un’esperienza di vita. Questo è il vostro esame e i professori faranno in modo che non perda dignità, voi dovete fare lo stesso. Sarà sicuramente diverso da tutti quelli che avete sentito raccontare finora ma non significa che sia un esame privo di valore umano e didattico.

Abbracciate dunque la tensione di questi giorni e reagite positivamente alla sfida dando il meglio di voi stessi.

Francesca Tenerelli

About Francesca Tenerelli

Nata il 29 gennaio del 1976, parte attiva da sempre nella comunità di Lugagnano, con una breve interruzione per trasferimento a Decimomannu vicino a Cagliari. Ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo Galileo Galilei a Verona e attualmente è impiegata in un’Agenzia di Assicurazioni. Sposata e madre di due figli, trova sempre il tempo per dedicarsi alla sua passione, la lettura.