Aiuta Diversamente in Danza a realizzare un progetto gratuito per le scuole

Ascolta questo articolo

Diversamente in Danza è nata nel 2003  dall’idea di Giorgia Panetto di avvicinare le persone diversamente abili al linguaggio della danza e di sensibilizzare il mondo artistico al tema della disabilità.

Oggi Diversamente in Danza propone progetti e corsi in tutta la provincia di Verona, soprattutto nelle scuole.

Il gruppo coreutico sta creando un nuovo spettacolo, ispirato al libro “I Cinque Malfatti” di Beatrice Alemagna. Dato che lo spettacolo sarà disponibile gratuitamente per tutte le scuole che ne faranno richiesta, è stata lanciata una campagna di crowdfunding per sostenere le spese di produzione: costumi personalizzati e scenografie leggere e trasportabili, da poter portare negli edifici scolastici per trasformare le palestre e i saloni in teatri.

La finalità dello spettacolo è di permettere a più bambini possibile di conoscere questa storia che parla di diversità, collaborazione e accettazione del diverso.Spiega Giorgia al Baco: “E non ne parla solo, ma la fa respirare, perché anche le sei ragazze che la interpreteranno sono sei ragazze molto diverse tra di loro.

Per dare un contributo a Diversamente in Danza per la realizzazione dello spettacolo, basta cliccare sul tasto verde “Sostieni questo progetto!” a questo link entro il 25 settembre.

Diversamente in Danza ha già proposto laboratori per le scuole, tra cui #AbbiamoTuttiUnPentolino, un progetto che ha avuto molto successo gli anni scorsi nelle scuole materne ed elementari, ispirato al libro per bambini “Il pentolino di Antonino”.

L’attività del gruppo coreutico non si svolge solamente nel territorio veronese (ed italiano), dato che sono nate diverse occasioni per alcune ballerine di partecipare a spettacoli e formazioni anche all’estero: lo scorso aprile, ad esempio, un pezzo coreografato da Giorgia ed eseguito da Federica Brutti ed Alessandra Zanella è stato uno dei dieci selezionati tra oltre duecento da tutto il mondo per il concorso Escena Mobile, tenutosi a Siviglia dal 27 al 29 aprile.

È nata, inoltre, una preziosa collaborazione tra Diversamente in Danza e la Candoco Dance Company, una compagnia di danza integrata di fama internazionale: durante la settimana di Ferragosto Federica Brutti ha partecipato ad uno stage presso la sede della compagnia a Londra; la ballerina Giulia Olivieri parteciperà prossimamente a Roma ad un teacher training organizzato da Alito Alessi, fondatore della Dance-ability.

Inoltre, ad ottobre sette ragazze del gruppo coreutico (tre abili e quattro disabili) avranno occasione di lavorare ad un progetto artistico con la Candoco Dance Company a Rovereto, grazie ai contributi raccolti tramite il progetto Aviva Community Found.

Non solo danza, anche teatro: l’8 settembre ad Abano Terme (PD) si terrà l’emozionante ed originale spettacolo teatrale Farfalle nello stomaco, già reduce di altre rappresentazioni nella provincia di Verona, scritto e diretto da Giorgia Panetto.

Diversamente in Danza è, pertanto, un gruppo che propone e realizza spettacoli di qualità sempre più elevata. Un gruppo che si è dato un’organizzazione più efficace ed efficiente, diventando anche impresa sociale. Un gruppo che offre lavoro a persone abili e disabili e che sostiene, come ogni realtà, dei costi.

Le donazioni per il progetto I cinque Malfatti verranno effettivamente attribuite a Diversamente in Danza qualora venga raggiunta la cifra prefissata, pari a due mila euro.

Tutti noi possiamo fare la differenza facendo la nostra donazione, per quanto grande o piccola che sia.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di donazione tramite la piattaforma BeCrowdy, basta cliccare su questo link.

Per rimanere aggiornati sulle attività ed i futuri spettacoli di Diversamente in Danza, vi invitiamo a visitare la loro pagina Facebook e seguire il profilo Instagram.