AC Lugagnano: semifinale playoff di oggi sospesa. Si riuscirà mai a giocarla?

Quello che sembrava impossibile (un nuovo stop al campionato) si è invece verificato. Giovedì la Corte federale d’appello nazionale ha accolto il reclamo del Sona Mazza annullandole la penalizzazione già inferta.

Quali le conseguenze? Presto detto, il Comitato Regionale Veneto ha quindi prontamente sospeso Leodari-Lugagnano, terza e penultima gara di playoff di Promozione (valida per l’accesso alla finale del Campionato di Promozione), che era in programma oggi domenica 19 giugno a Longare nel vicentino.

Come si sia arrivati a questo punto è cosa conosciuta. Il calciatore Andrea Cipriani durante lo scorso mercato di dicembre era passato dal Garda al Sona Mazza. Le due squadre si erano poi incontrate già il 10 di gennaio, con vittoria del Sona ma con immediato reclamo del Garda in quanto riteneva irregolare la posizione del suo ex giocatore per un difetto di forma nel trasferimento.

Risultato quindi non omologato. Finita qui? No, perché una settimana dopo lo stesso risultato viene invece omologato in quanto l’Ufficio Tesseramento appura che Cipriani è regolarmente tesserato dal Sona Mazza.

Il Garda ricorre a sua volta e ribalta nuovamente il giudizio del comitato regionale. Si torna quindi a giocare (dopo quasi cinquanta giorni di stop) e domenica scorsa  – come abbiamo raccontato – l’AC Lugagnano batte il Garda 3 a 2 ai supplementari e si guadagna l’accesso alla semifinale che si sarebbe dovuta disputare oggi.

Ma la decisione di giovedì della Corte Federale d’Appello, che accoglie il reclamo del Sona Mazza, stoppa ancora tutto. E ora la situazione si fa davvero complicata anche perché il 30 giugno è una data non superabile: scadono i tesseramenti e le assicurazioni. Come si riuscirà a finire la stagione?

Articolo precedente“Verona8485”, al Parco Conti uno spettacolo sullo scudetto dell’Hellas e sugli indimenticabili anni ottanta
Articolo successivoMamme e gruppi WhatsApp: ce la faremo a sopravvivere?
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews