A Sona nuovi casi di truffe di fantomatici fornitori di energia elettrica. Serve attenzione

Ricevere visite al proprio domicilio da sconosciuti è, purtroppo, ormai la prassi. Anche a Sona quasi una volta a settimana suonano il campanello apparenti venditori e fantomatici operatori al fine di svolgere indagini, rilasciare moduli o fare la lettura di contatori. Ma spesso, ahimè, la truffa è quasi sempre dietro l’angolo.

L’ultimo episodio di questo tipo è avvenuto nella giornata venerdì 26 giugno.

Quattro individui, due ragazzi e due ragazze di giovane età, durante la giornata si aggiravano per le vie di Lugagnano con tanto di tesserino e divisa di Enel, affermando di essere operatori di una società che fornisce energia elettrica e, ogni volta con una scusa diversa, cercando di estorcere informazioni personali e dati dai vari malcapitati.

L’obbiettivo? Stipulare contratti non richiesti con altri fornitori. Facendosi dare nome e cognome e un paio di dati, infatti, sono in grado di disdire il contratto con l’attuale fornitore di energia e crearne uno nuovo, con altro fornitore, siglato da firma falsificata. Un metodo fraudolento per estorcere il consenso (e i denari) ai consumatori.

Cosa fare in questi casi? Innanzitutto, chiedere sempre allo sconosciuto di mostrare il tesserino di riconoscimento riportante nome e cognome, l’azienda di appartenenza ed il codice identificativo. In secondo luogo, non firmare moduli informativi e altri documenti e non fornire dati personali.

Se, purtroppo avete già fornito le vostre generalità, ciò che potrebbe accadere è di ricevere una bolletta proveniente da questo nuovo fornitore energetico.

In questo caso nulla va pagato, la giurisprudenza infatti tutela il consumatore inconsapevole, ed è consigliabile rivolgersi al vecchio fornitore per ricevere istruzioni al fine di ripristinare il vecchio contratto ed eludere la truffa.

Insomma i tempi cambiano ma la favola di Cappuccetto Rosso rimane più contemporanea che mai, diffidare degli sconosciuti è sempre la scelta migliore.

Aurora Rossi

About Aurora Rossi

Nata a Negrar il 9 maggio del 2000, residente a Lugagnano dal 2009. Diplomata in lingue presso il Liceo Galileo Galilei di Verona. Studentessa universitaria di giurisprudenza con una grande passione per la lettura di thriller e gialli. Pratica equitazione da quando è una bambina e ama gli animali, soprattutto i suoi due cavalli. Ha praticato diversi corsi di fotografia e coltiva il suo grande interesse per la musica ed il canto.