A Sona arriva il Wi Fi libero. Finalmente

L’Amministrazione Comunale l’aveva promesso in campagna elettorale e ora, con una deliberazione di Giunta del 4 dicembre scorso, ha messo in campo un progetto orientato a facilitare l’accesso, tramite la rete internet, a tutti i cittadini. Il servizio è stato affidato alla ditta Gugliemo Srl, storica fornitrice del Wi Fi in altre realtà nazionali, come ad esempio il Comune di Verona.

 

“Lo sviluppo del Wi Fi libero è tra le priorità del mio assessorato – spiega l’Assessore Gianmichele Bianco, Assessore alle politiche giovanili e all’innovazione – poiché non v’è dubbio alcuno che il Wi Fi sia indispensabile non solo per facilitare la fruizione dei servizi che sono sempre più disponibili on line, ma anche per aggregare i giovani e quindi per utilizzare meglio opportunità e spazi”.

 

La copertura del servizio Wi Fi Guglielmo inizierà dal capoluogo Sona e toccherà, in prima battuta, diverse zone: la biblioteca comunale, la sala del Consiglio Comunale, gli edifici comunali con accesso da Piazza Roma, parte di Piazza Roma e parte del parco di Villa Trevisani. Complessivamente, la spesa per questa prima installazione si aggira sui 7000 euro oltre all’IVA.

 

“Abbiamo voluto iniziare da Sona capoluogo – afferma l’Assessore – per diverse ragioni, anche legate alla semplicità di installazione. Una volta verificato il servizio e la sua fruizione, provvederemo a installare il Wi Fi in altre parti del territorio contando di concludere entro un paio d’anni la copertura di molti degli edifici comunali, delle piazze e dei luoghi maggiormente frequentati. Questa iniziativa rappresenta un altro tassello dei molti progetti che abbiamo in cantiere per i giovani e per l’innovazione del Comune che vedranno nell’immediato futuro sia risposte alle domande di spazi aggregativi permanenti, attraverso il prolungamento del servizio di biblioteca anche in ore tarde e in giorni festivi, sia del modo di comunicare, attraverso il profondo rifacimento del sito web”.

 

Il Wi Fi di Gugliemo è completamente gratuito, per i quasi 3 milioni di cittadini registrati, da ciascun Hotspot, che sono migliaia in tutta Italia. Questa capillare presenza del servizio facilita non poco la fruizione del Wi Fi, poiché un’unica registrazione sarà valida per tutti gli Hostspot. Vicino a Sona, ad esempio, sono molte le aree coperte del Comune di Verona e dell’Università di Verona. Sono operativi anche accordi di roaming gratuito con alcuni operatori internazionali.

 

Per maggiori informazioni sull’estensione nazionale ed internazionale del servizio si veda il link www.guglielmo.biz/HotSpotFinder.aspx?lan=ita. Dal Comune spiegano che informazioni precise sulle procedure di registrazione e di fruizione saranno disponibili non appena il servizio sarà operativo.