A Sommacampagna corsa a due per il nuovo sindaco: Sfida tra Bertolaso e Allegri

E’ sicuramente un tornata amministrativa importante quella che il prossimo 8 e 9 giugno vede andare al voto per il cambio di sindaco e consiglio comunale 48 Comuni del veronese, da Angiari a Zimella. I candidati sindaco sono ben 113, 20 le donne, e i candidati ad entrare in consiglio comunale sono 1742.

A Sommacampagna la corsa è a due, tutta interna all’amministrazione che ha governato negli ultimi cinque anni, tra il sindaco uscente Fabrizio Bertolaso, con la coalizione civica “Bertolaso sindaco – Sommacampagna Caselle Custoza 2024”, e Giandomenico Allegri, vicesindaco uscente, con la civica “Allegri sindaco per Custoza Caselle Sommacampagna”.

Con Bertolaso i candidati per il consiglio comunale sono Federica Bindi, Luca Bonfante, Raissa Brian, Mery Canteri Biancolini, Silvia Caprara, Davide Giacopuzzi, Roberto Gianelli, Fabio Marangoni, l’assessore uscente Marco Montresor, il consigliere uscente Francesco Palumbo, Domenico Panarese, il consigliere regionale della Lega Filippo Rigo, l’assessore uscente Nicola Trivellati, Chiara Turazzini, Erika Venturelli e Silvana Zampieri.

Si candidano per entrare in consiglio comunale con Allegri l’assessore uscente Eleonora Principe, Alice Beltrame, Giacomo Bertasini, Thomas Bogdanich, il consigliere uscente Maurizio Giuseppe Cassano, Michela Ceresini, il consigliere uscente Gianfranco Dal Forno, Paolo Fiorini, Marco Girardi, Ana Maria Cristina Jurge, Moreno Leoncini, l’ex sindaco Graziella Manzato, Elisa Mosconi, il consigliere uscente Augusto Pietropoli, l’assessore uscente Paola Pighi e Giovanni Turrini.

Il Baco incontrerà i due candidati sindaco per proporre un’ampia intervista su programmi, posizionamenti politici, alleanze, progetti. Per un voto informato.

Gianmaria Busatta
Nato nel 1994 e originario di Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di servizi. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.