A Palazzolo domenica torna “Fen su el porsèl”, tra tradizione e buona cucina

Ascolta questo articolo

L’Associazione La Torre di Palazzolo, in collaborazione con gli Alpini della frazione, ripete l’esperienza della giornata “Fen su el porsel” dopo quella del dicembre 2015 (LEGGI IL SERVIZIO).

Il maiale un tempo era la musina di tutte le famiglie degli agricoltori, era assicurato el companadego per tutto l’anno, allora si diceva del porsèl no se buta ia gnente, anche il sangue era utilizzato per fare i brigaldoli.

Ora i tempi sono cambiati, le famiglie non sono più numerose come allora, sono rimasti in pochi gli agricoltori che allevano e ammazzano il maiale, qualcuno per praticità acquista le mezzene o la carne presso i macellatori.

L’iniziativa si tiene presso la Baita degli Alpini in via Bellevie e prevede dalle 10 alle 12 una dimostrazione al pubblico della tecnica di confezionamento di salamelle e cotechini, alle 12.30 pranzo con piatti base, riso col tastasal, cotechino con la pearà, torta di tastasal in teglia e fogassin. A seguire, dalle 15.30 alle 17 altra dimostrazione di confezionamento salumi.

L’evento, che ha il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Sona, prevede l’ingresso libero mentre per partecipare al pranzo sono state già raccolte le adesioni, ma sono disponibili ancora alcuni posti per chi si scrive a  info@latorre.vr.it o si presenta domenica mattina.

Nella foto, il “baldacchino” dell’anno scorso.