A Lugagnano la prima edizione di “Calici sotto le stelle”: Organizza l’associazione Carnevale benefico “Lo Tzigano”

Venerdì 15 e sabato 16 settembre la frazione di Lugagnano diventerà palcoscenico della prima edizione dell’evento “Calici sotto le stelle”, organizzato dall’associazione Carnevale Benefico “Lo Tzigano”.

Abbiamo intervistato il presidente dell’associazione, Tiziano Zocca, per farci spiegare meglio di cosa si tratta.

Tiziano, spiegaci intanto cos’è “Calici sotto le stelle”.
Si tratta di due serate, venerdì 15 e sabato 16 settembre appunto, che si svolgeranno all’aperto, nella zona antistante il circolo tennis di Lugagnano, dove le protagoniste saranno sei cantine vinicole: cinque del nostro territorio e una di Monteforte d’Alpone. Sarà quindi possibile assaggiare e gustare i loro prelibati vini e in abbinata, per chi lo desidera, vari finger food. Sia il vino che il cibo saranno acquistabili tramite voucher o ticket direttamente in loco. Non voglio anticipare troppo, ma ci sarà un allestimento molto particolare dello spazio, con tavole apparecchiate con cura e tutta una serie di luci e candele che creeranno un’atmosfera elegante e suggestiva, con musica di sottofondo ad allietare gli ospiti. Le cantine che partecipano sono: Gini Viticoltori, Sparici Landini, Poggio delle Grazie, Venciu, Vini Giarola, Casetta Fornel. Le ho volute nominare proprio per ringraziarle della grande disponibilità, nonostante sia periodo di vendemmia.

Nella serata di venerdì, so che proponete qualcosa di particolare, ci racconti?
In quella sera, saranno presenti tre rappresentanti del Circolo Astrofili Veronesi con delle attrezzature professionali che permetteranno, a chi lo vorrà, di osservare stelle, pianeti e la luna; si posizioneranno sul terrazzo del circolo tennis e con un po’ di pazienza, aspettando il proprio turno, sarà possibile godere di uno spettacolo unico.

Com’è nata l’idea di “Calici sotto le stelle”?
L’ispirazione, se così vogliamo chiamarla, è venuta dall’omonima manifestazione che si svolge da parecchi anni a Monteforte d’Alpone, e Oriano Gobbi, il nostro vicepresidente, è originario proprio di lì; era un po’ quindi che pensavamo di portare anche qui un evento simile. Ma soprattutto, ci premeva creare e proporre qualcosa per fare comunità, per far stare insieme le persone, per non ridurre il paese solo a dormitorio. L’associazione “Lo Tzigano” in questo senso è molto attiva nel nostro comune con varie iniziative, quali il carnevale, “Giochi in piassa” e l’ormai collaudata e riuscita “Festa della Birra”; ricordo che questi eventi ci permettono di raccogliere fondi che poi si concretizzano in beneficenza, rivolta proprio al nostro territorio. Mi auguro che sarà una prima edizione di successo, la prima di tante altre; mi scuso fin d’ora se non tutto sarà perfetto, noi ce la metteremo tutta e faremo tesoro delle mancanze che ci potranno magari essere, per far meglio nei prossimi anni.

Tiziano, vuoi infine aggiungere qualcosa?
Voglio in primis ringraziare il Comune di Sona per la preziosa collaborazione; i compaesani residenti nelle aree limitrofe alla festa, per la pazienza con la quale ci accompagnano senza metterci mai i bastoni fra le ruote, cosa fondamentale, e infine, ma non meno importanti, tutti gli associati del gruppo “Lo Tzigano” che dedicano anima, corpo e il loro tempo libero per far sì che questi eventi siano realizzabili: senza di loro niente sarebbe possibile. Vi aspetto quindi numerosi per un brindisi sotto le stelle!

Francesca Mutti
Nata a Verona nel Febbraio del 1976, sono residente a Lugagnano da sempre. Ho conseguito il diploma di maturità artistica al Liceo Artistico statale di Verona e ho lavorato prima in uno studio di architettura e ora in un'azienda proprio a Lugagnano, come impiegata. Sono sposata, ho un figlio e nel tempo libero mi piace coltivare le tante belle amicizie che ho la fortuna di avere.