“A Giorgio Gioco, un anno dopo”: lunedì una serata per ricordarlo. A tavola e con poesie, musica e memorie

Il 19 febbraio 2019 a 94 anni moriva Giorgio Gioco, famoso chef e poeta che tanto lustro ha dato a Verona facendo diventare il ristorante di famiglia “12 apostoli” un luogo di alta ristorazione e di eventi culturali di prestigio.

Gioco, cuoco e poeta, abitava al piano sopra dello storico locale in centro e aveva continuato a seguirne l’attività assieme al figlio Antonio fino alla nuova gestione affidata al nipote Filippo e allo chef Mauro Buffo. Era un uomo d’altri tempi, che ha lasciato un’impronta importante nella ristorazione di Verona. Ma è stato il primo a capire che la buona cucina era anche cultura. Nel 1968 aveva fondato assieme a quattro maestri del giornalismo come Enzo Biagi, Indro Montanelli e i veronesi Giulio Nascimbeni e Cesare Marchi il “Premio 12 Apostoli”, che ha attribuito riconoscimenti a giornalisti e scrittori per quaranta edizioni, l’ultima si è celebrata nel 2017.

Per ricordarlo, ad un anno della sua scomparsa, Slow Food Garda Veronese e l’Associazione di poeti veronesi “Luni del poeta Tolo da Re” propongono una cena, lunedì 24 febbraio, al Ristorante La Carica a Pastrengo, ore 19.45. La famiglia di Giorgio Gioco sarà ospite d’onore.

La cena sarà arricchita dalla recita di poesie care a Gioco da parte dell’attore Tiziano Gelmetti, così come dal racconto di aneddoti e testimonianze di illustri ospiti, tra cui il giornalista Morello Pecchioli, il presidente dell’Associazione dei ristoratori veronesi Leo Ramponi, lo chef Andrea Mantovanelli che da giovanissimo ha lavorato nelle cucine di Giorgio Gioco e l‘ex Presidente di Slow Food Veneto Mauro Pasquali.

Il menù della serata prevede: aperitivo di benvenuto, dadolata di formaggio grana, broccoletto di Custoza (presidio Slow Food) con soppressa veneta e fiore d’uovo, risotto al ragù magro profumi d’arancia, cosciotto di vitello con osso servito in bella vista con patate dorate, dessert dello chef, caffè, vini del Consorzio di Tutela del Vino Custoza DOC.

Il costo della serata è di 25 euro. È richiesta la prenotazione al numero 3483391649 o per email all’indirizzo sembeninigiorgio@alice.it

Si annuncia una serata ricca di emozioni. Una bella occasione di gastronomia e di cultura.

Enrico Olioso

About Enrico Olioso

Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani e socio Avis dal 1984. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014.

Related posts