A cosa serve un’altra lapide?

Il significato della posa di una lapide sulla facciata del Municipio per i 150 anni dell’Unità d’Italia da molti non era stata compreso, ma accettato quale segno visibile di una ricorrenza che l’Amministrazione intendeva festeggiare con particolare enfasi a ricordo di un Compleanno importante per il nostro Paese. Questa seconda lapide dedicata alla Serenissima, e omaggio all’ovvietà, cosa rappresenta?

 

Dopo molti ripensamenti non si può che giungere alla conclusione che lapide dopo lapide si intende, come si faceva nel Medioevo con iscrizioni e dipinti fuori dalla chiese e dai luoghi pubblici, fornire informazioni storiche di facile comprensione agli ignoranti ed agli analfabeti di passaggio.

 

A quando le prossime pillole di cultura su Sona Scaligera, Sveva, Longobarda, Ostrogota e Romana?


Articolo precedente“Acqua e Musica: diritto di tutti”, una serata a Lugagnano
Articolo successivoSplendidi itinerari collinari per le gite di Pasqua
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews