5xmille: Sona quinto sui 98 Comuni della provincia per quanto raccolto dai cittadini

Il 5xmille rappresenta la possibilità che ogni cittadino ha di destinare una parte delle tasse che ogni anno versa all’erario ad Associazioni o Enti accreditati come beneficiari presso l’Agenzia delle Entrate. Sin dalla sua attivazione, ormai più di 10 anni fa, questo strumento  è diventato un fonte di autofinanziamento insostituibile e preziosa per il mondo del no profit. Senza ombra di dubbio una delle riforme fiscali ad  impatto sociale più importanti e  significative degli ultimi anni.

Un’istituzione, quella del 5xmille, che rappresenta un vero circolo virtuoso: una parte della ricchezza, rappresentata dai tributi fiscali trattenuti ogni anno sulle persone fisiche attraverso l’IRPEF, ritorna al luogo in cui è stata generata e crea di nuovo ricchezza. Il cittadino, attraverso un codice fiscale, in sede di dichiarazione dei redditi può destinate il proprio 5xmille ad un’associazione che opera nel luogo in cui vive. L’associazione del territorio è espressione del servizio al cittadino che vive in quel territorio, quindi si chiude il cerchio virtuoso della ricchezza che ritorna.

Non tutti i cittadini però sono sensibili o interessati a questo strumento: la non conoscenza, che spesso nasconde la non voglia di capire, fa si che non sia completamente sfruttato nelle sue potenzialità. C’è ancora molto di non destinato da parte di tanti cittadini che potrebbe trovare la sua collocazione e potrebbe generare un valore ancora più grande.

Non solo le associazioni però sono beneficiarie del 5×1000. Anche i Comuni, equiparabili a livello fiscale per la loro natura di enti no profit ad organizzazioni di volontariato, posso essere destinatari di preferenze dei cittadini. Anche i Comuni dispongono di un codice fiscale che può essere scelto nella destinazione del 5×1000. Tra essi anche il nostro Comune di Sona.

La comunicazione di aprile scorso dell’Agenzia delle Entrate, relativa ai beneficiari del 5×1000 del 2017, ci dice che il Comune di Sona è stato beneficiario di 309 preferenze per un totale di 8.131,35 euro. Un risultato ottimo che colloca il nostro Comune nella inviabile quinta posizione assoluta per raccolto su un totale di 98 Comuni di cui è costituita la Provincia di Verona.

Primo assoluto per ovvie ragioni di dimensione il Comune di Verona con 75.940,65 euro, secondo ottimo risultato di Peschiera del Garda con 11.628,44 euro, terzo Villafranca con 11.296,52 euro, quarto Negrar con 8.492.10 euro, quinta posizione per Sona.

Cosa influisce sul risultato del 5×1000 di un ente pubblico come un Comune? Innegabilmente un fattore legato alla credibilità dello stesso e alla sua buona immagine sulla cittadinanza. Una buona percezione pubblica genera credibilità e fiducia.

Nel caso di Sona possiamo però affermare che il progetto del 5xmille della Comunità di Sona, ideato dalla Proloco nel 2014, è stato un fattore di amplificazione della crescita del dato del raccolto complessivo di Sona, quindi anche del Comune. Il dato del 2019 dice che Sona ha raccolto un totale di circa 72 mila euro, collocando la nostra realtà al nono posto della classifica dei 98 Comuni di Verona.

Ben dieci associazioni sono da anni partner fedeli del progetto, tra queste anche il Comune di Sona. Un’iniziativa che mette a fattor comune lo sforzo di comunicazione e promozione del 5×1000 sul nostro territorio. Con un solo obiettivo: generare sostenibilità crescente per tutte le realtà della nostra comunità che attingono importanti risorse economiche da questo strumento.

Dal 2014 in poi, anno di debutto del progetto, il raccolto ha avuto una costante e significativa crescita. Dai 41.500 euro complessivi del 2014 si è arrivati ai 72.026,71 euro del 2019. Un aumento del raccolto complessivo addirittura del 73%.  Il risultato del Comune di Sona è ancor più evidente: + 120% dagli iniziali 3.681 euro del 2014.

Il 5xmille della Comunità di Sona è un progetto sicuramente unico nel panorama della nostra provincia, probabilmente lo è anche a livello nazionale. Si basa su concetti di condivisione di necessita singole e di conseguente ricerca di sostenibilità per risolverle. Non esiste la necessità di una sola realtà, esiste un bisogno complessivo che incide sul welfare  della comunità in senso ampio.

Alfredo Cottini

About Alfredo Cottini

Nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Residente a Lugagnano sin dalla nascita, un figlio. Diplomato in Informatica presso l'ITIS G. Marconi di Verona. Attivo nel volontariato da 24 anni come socio attivo nell'Associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui è attualmente Vice Presidente e responsabile delle Pubbliche Relazioni. E' consigliere della Pro Loco di Sona. E' tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014.