Ottant’anni fa trionfava “Tosca” in Arena. Grazie alla voce di Giuseppe Lugo da San Giorgio

Il 25 agosto 2017 si tiene in Arena l’ultima replica di “Tosca”. In realtà, noi non vogliamo parlare di questa che è l’ultima versione areniana del capolavoro pucciniano, ma della prima assoluta che fu rappresentata a Verona ottant’anni fa, nell’agosto 1937.

A leggere le cronache dell’epoca, fu un trionfo, che mandò in visibilio il numerosissimo pubblico. E’ noto che il successo di un’opera lirica è determinato soprattutto dalla bravura dei cantanti, e quella volta si sentì la splendida voce di un tenore reduce da grandi successi in Belgio e in Francia, ma già applaudito anche alla Scala di Milano: Giuseppe Lugo, nato a Rosolotti di S. Giorgio in Salici nel 1899. 

La sera della prima, il 1 agosto 1937, non prometteva nulla di buono: nubi minacciose si assiepavano nel cielo, e molti furono costretti ad aprire l’ombrello, intanto che ammiravano le suggestive scenografie dell’architetto Ettore Fagiuoli. Tutti i cantanti furono applauditi, ma quando si sentì la voce di Lugo, interprete del personaggio di Mario Cavaradossi, fu un delirio.

Le repliche si tennero il 5, 11, 14 agosto, sempre esaurite; Lugo concesse volentieri dei bis, qualche suo acuto si percepì nettamente in piazza Bra. Il massimo della capienza si registrò il 5 agosto, quando 25mila spettatori assieparono all’inverosimile l’anfiteatro romano, nonostante i posti fossero 15mila: una situazione che oggi manderebbe in tilt il personale addetto alla sicurezza.

A conclusione, ecco cosa scrisse di Lugo il quotidiano “L’Arena” nella cronaca del 15 agosto: “Egli ha lasciato un biglietto da visita canoro difficilmente dimenticabile e con la sua voce potente, facile, gradevole, equilibrata in tutti i registri ha entusiasmato il pubblico, che trattandolo familiarmente, gli esprimeva la sua ammirazione con tonanti, corali: bravo, Bepi!”.

Nelle foto: alcuni scatti durante le rappresentazioni in Arena di “Tosca” nel 1937 e nel 1939, entrambe con Giuseppe Lugo.

Nel filmato sotto: il tenore interpreta Mario Cavaradossi nel celebre brano “E lucevan le stelle”, dal film “Cantate con me” del 1940.

About Mario Nicoli

Nato a Verona nel 1956, lavora come medico di base. Dal 2003 è redattore del “Baco da seta”, su cui pubblica articoli che trattano quasi sempre di storia del nostro Comune. E’ presidente del “Gruppo di ricerca per lo studio della storia locale di Sona”, che fa parte della Biblioteca comunale di Sona.

Related posts