Trionfo per gli Spartans di Lugagnano che raggiungono la A2. Ed il sogno non si ferma, frutto di passione ed impegno

Quante volte abbiamo sentito dire frasi come “una partita non la vincerà mai un giocatore solo ma la squadra insieme”? Tante.

Frasi che talvolta sembrano banali per quanto appaiono scontate, ma che invece sono verissime e si adattano perfettamente ad una realtà sportiva del nostro territorio che quest’anno ha raggiunto un risultato straordinario.

Il logo degli Spartans di Lugagnano.

Parliamo degli “Spartans”, la squadra di basket amatoriale di Lugagnano nata solo lo scorso anno e che già sta registrando successi incredibili. E di cui abbiamo parlato ampiamente in un servizio sul numero dello scorso dicembre della nostra rivista.

Gli “Spartans”, Lacedemoni di nome, uniforme blu e gialla o bianca e nera, con allenatore Saverio Parretti e presidente Mirco Amali. Una squadra – come si diceva – partita quasi in sordina lo scorso anno con un semplice “dai che facciamo qualche tiro e poi pizza e birretta insieme” e che ora, invece, è composta da ben 30 ragazzi dai 19 anni in su, di Lugagnano e dintorni. Tutti determinati a dare il meglio sul parquet.

“La coesione nella squadra c’è – spiega al Baco l’allenatore Saverio Parretti, al suo secondo anno sulla panchina degli Spartans dopo un’esperienza da preparatore atletico – unita alla completezza dei ragazzi, quelli più giovani con forza fisica e i più anziani con capacita mentali ed esperienza.”

Gli Spartans: fare gruppo anche fuori dal campo di gioco.

“Siamo una squadra fantastica, veramente splendida – spiegano i giocatori – L’allenatore è meraviglioso anche se fa sudare ancor prima dell’allenamento. Ma la cosa incredibile è la coesione che si crea all’interno della squadra con le nostre cene fuori. Il basket ci ha fatto capire il valore del tempo, se pensi che un minuto sia breve mettiti in flessione per quella durata di tempo e vedrai.”

Uno spirito di squadra unico, i cui risultati si sono visti proprio quest’anno, con la promozione in A2.

Gli Spartani, infatti, durante l’anno hanno partecipato al loro campionato amatoriale, sono arrivati terzi dopo una grande cavalcata di successi e hanno quindi disputato i combattutissimi spareggi.

Hanno perso il primo spareggio, e quando tutto ormai sembrava perduto la squadra ha trovato un’incredibile vittoria a Cerea nella partita decisiva per la promozione in serie A2. Ed è stato il trionfo. Una promozione che ha superato tutte le previsioni di inizio stagione, a dimostrazione di quanto possano la passione e l’impegno.

Ed ora la grande scommessa per la prossima stagione è proprio quella di tentare la scalata all’A1 amatoriale.

Sempre con uno spirito da veri Spartani.

About Arianna Bianco

Classe 2000, residente a Lugagnano, frequenta il quarto anno al Liceo Classico Educandato agli Angeli a Verona. Ha trascorso un periodo di studio in Australia, a Coffs Harbour. Da sempre impegnata con gli Scout di Lugagnano.

Related posts