Nuovo logo per l’AC Lugagnano: mette insieme tutti i colori di una lunga storia. Per ripartire

Una rinascita ed una ripartenza iniziano anche dai simboli. E’ questo quello che devono aver pensato in questi mesi il Presidente Forlin e i Dirigenti dell’AC Lugagnano.

Viene infatti varato proprio in questo torrido fine luglio, a pochi giorni dalla presentazione della stagione sportiva 2018/2019 tenutasi giovedì 19, il nuovo logo della società.

Il nuovo logo dell’AC Lugagnano.

Ma dove eravamo rimasti? L’AC Lugagnano riparte da una dura retrocessione, che l’ha vista ritornare in Prima Divisione dopo trent’anni.

Un passaggio complesso e sofferto, che poteva trasformarsi realmente in una tragedia sportiva ed invece, come raccontiamo sul Baco in edicola da sabato prossimo 4 agosto, è stato interpretato dagli uomini dell’AC Lugagnano come un’opportunità per ripartire ancora più determinati e pronti a scrivere una nuova storia ed una nuova pagina di questa gloriosa società sportiva.

Ed ecco, quindi, anche il nuovo logo. Nato biancorosso crociato nel 1932, il calcio a Lugagnano si è poi colorato di rossonero fin dalla metà degli anni ’40. La svolta gialloblù, che conosciamo oggi, arriva solo negli anni ’70 e accompagnerà ben 6 delle 7 promozioni conquistate nella sua storia. Il nuovo stemma unisce ora la prima maglia ai due colori che sono divenuti ormai tradizionali.

Buona fortuna, vecchio ma nuovo AC Lugagnano. Da oggi si riparte.

About Mario Salvetti

Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è uno dei quattro fondatori del Baco. Dal 2008 ricopre il ruolo di Presidente.

Related posts