Lugagnano: giovedì gli Alpini ricordano il grande ciclista veronese Giuseppe Pancera, nato a San Giorgio in Salici

Con il nuovo anno ripartono le interessanti e molto partecipate serate storiche e culturali proposte dal Gruppo Alpini di Lugagnano.

Giovedì 10 gennaio è la volta della riscoperta di un campione del ciclismo veronese, nato a San Giorgio in Salici: Giuseppe Pancera (nella foto sopra, Giro d’Italia del 1928, alla nona tappa Pancera – a sinistra – arriva terzo al traguardo).

L’occasione è la presentazione del libro “Sogni a Pedali”, dedicato proprio al grande ciclista. A condurre la serata, nel corso della quale verranno anche proiettate immagini storiche, sarà Giovanni Rattini, autore del volume.

“Giuseppe Pancera è nato proprio qui a Sona, nella frazione di San Giorgio in Salici, il 10 gennaio 1899 – spiega il Capogruppo degli Alpini di Lugagnano Fausto Mazzi – ed è sicuramente un vanto per lo sport sonese e veronese. Professionista dal 1925 al 1934, nella sua carriera si distinse soprattutto nelle corse in linea. Vinse per due volte la Coppa Bernocchi e nel 1926 fu campione italiano nella categoria indipendenti, mentre nel 1927 si impose nella Roma-Napoli-Roma. Al Giro d’Italia si posizionò quinto nel 1927, secondo nel 1928 e settimo nel 1929. Partecipò al Tour de France dal 1929 al 1932, concludendo al secondo posto nel 1929. Quindi sono tanti i motivi, sportivi ma anche umani, per ricordarlo e celebrarlo”.

La serata, che vede Il Baco da Seta come media partner e che è patrocinata dal Comune di Sona, si tiene con inizio alle 20.30 presso la Baita degli Alpini di Lugagnano in via Caduti del Lavoro 4. Al termine, come da tradizione, le Penne Nere offriranno ai presenti un gustoso piatto.

Proprio a Giuseppe Pancera è dedicato uno speciale per immagini presente nella sezione “pubblicazioni” del nostro sito.

Related posts