Trasporto Sociale a Sona: un servizio del Comune che aiuta anziani, giovani, disabili e famiglie

Il Comune di Sona ancora nel 2015 ha approvato il nuovo Regolamento del Servizio di trasporto sociale. L’obiettivo strategico era ed è quello di favorire l’accesso alle prestazioni socio-assistenziali tramite sostegno alla mobilità e ai servizi delocalizzati da realizzare anche attraverso il potenziamento del servizio di trasporto sociale e favorendo l’integrazione Comune–Volontariato, tramite la figura del volontario civico, attraverso convenzioni con le associazioni presenti sul territorio e partenariati.

Il Comune di Sona si avvale infatti di preziosi volontari presenti sul territorio e della collaborazione costante con associazioni di volontariato, quali il Gruppo Amico e la Fevoss, tramite sottoscrizione di apposite convenzioni.

“L’esperienza di gestione di questo tipo di servizio sociale di interesse generale è assolutamente positivo – spiega l’Assessore alle politiche sociali Elena Catalano – perché svolto in collaborazione con le associazioni di volontariato in un rapporto gratuito e non oneroso, che prevede il solo rimborso spese e l’assenza di qualunque remunerazione a carico del Comune”.

Complessivamente sono 86 le persone che beneficiano, gratuitamente, del servizio. Di questi 86 (19 minori, di cui 7 con disabilità o difficoltà della rete familiare, 40 anziani e 27 adulti con disabilità, invalidità civile o con famiglie che non possono provvedere al trasporto), ben 44 hanno avuto acceso al servizio nel 2018.

Nel 2018, inoltre, sono stati percorsi in totale 46.250 chilometri. La media è di circa 53 trasporti effettuati settimanalmente sia con mezzi comunali, che con mezzi Fevoss che con il Gruppo Amico. L’accesso a questo servizio deve essere richiesto con prenotazione presso i servizi sociali e la valutazione relativa alla gratuità viene fatta dai servizi sociali sulla base del Regolamento comunale

Gli autisti, disponibili all’ascolto e attenti alla cura della persona trasportata, sono lavoratori di pubblica utilità, volontari iscritti alla Fevoss e volontari civici autorizzati all’uso delle auto comunali. Infine, è utile ricordare che i veicoli attrezzati in comodato d’uso gratuito sono frutto anche della generosità degli imprenditori del nostro territorio.

Il servizio è attivo ininterrottamente dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 18.30. Nella giornata di sabato il gruppo Amico si rende disponibile per il trasporto di alcuni ragazzini/adulti disabili per specifiche attività ricreative, offerte sia dal Comune che da altre realtà del territorio, ad esempio l’arteterapia.

Le visite, le terapie anche quelle riabilitative, l’accompagnamento a scuola o alle varie attività ricreative presso le scuole, l’accesso agli ospedali, ai centri polifunzionali sono le maggiori necessità.

“Le sinergie con altre realtà, lo stimolo della società civile e delle sue istituzioni, la disponibilità di operatori e volontari mirano a valorizzare lo sviluppo delle persone più fragili e a favorire l’incontro dei bisogni con le risorse disponibili. Sentire di essere accolti, ascoltati e valorizzati rende, a mio giudizio, una Comunità più forte e meritevole di essere definita tale”, conclude l’Assessore Catalano.

About La Redazione

Il Baco da Seta nasce del 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews

Related posts