Sona: nel 2017 il Comune ha raddoppiato i contributi alle associazioni

Con una delibera del 27 dicembre la Giunta di Sona ha distribuito circa 40 mila euro di contributi alle Associazioni del Comune.

“Sono ventisette le Associazioni culturali, ricreative e sociali che quest’anno sono rientrate negli ambiti di intervento della politica contributiva dell’Amministrazione comunale – dichiara l’Assessore alle Associazioni Gianmichele Bianco -. Una realtà quella dell’associazionismo sonese che coopera in modo molto stretto con il Comune, permettendo azioni di sussidiarietà orizzontale che completano l’opera dell’Amministrazione. Come più volte ripetuto, senza le Associazioni saremmo un Comune molto più povero in iniziative e attività”.

Il Comune di Sona ha una ricchissima realtà di volontariato: più di 100 gruppi, di cui 72 iscritti al Forum delle Associazioni, organo che permette un ampio confronto sulle regole e forti e costanti azioni di formazione.

L’Assessore Gianmichele Bianco (Foto Il Baco da Seta)

“Nell’anno 2017 – continua Bianco – abbiamo effettuato dieci incontri di formazione su diverse materie, quali ad esempio le nuove leggi sull’associazionismo e sulle manifestazioni. Momenti indispensabili per svolgere il ruolo con consapevolezza”.

Complessivamente quest’anno sono stati distribuiti per le Associazioni culturali, ricreative e sociali del Comune, escluse quelle sportive, circa 50 mila euro.

“Una parte dei contributi, pari a circa 10 mila euro, è stata assegnata con regole e modalità decise in autonomia dal Forum delle Associazioni – spiega Gianmichele Bianco -. L’altra quota di quarantamila euro è confluita in diverse direzioni, tutte vitali per il nostro territorio. Ad esempio, la valorizzazione delle tradizioni locali delle nostre Comunità, l’aiuto alle importantissime iniziative degli Alpini, le attività del Corpo Bandistico di Sona, le richieste del Gruppo Tempo Libero Anziani e dell’Ass. Pro Loco Sona per gli anziani. Quest’anno c’è la novità rilevante dell’utilizzo di quote delle sanzioni del codice della strada per formare ad una guida sicura ed educare i giovani e gli adulti ad un utilizzo consapevole e sicuro degli autoveicoli, formandoli altresì alla capacità di intervento nel caso di incidente stradale o malore, ottemperando a quanto previsto dal Codice sulla realizzazione di iniziative di educazione e formazione alla sicurezza stradale. E sul tema sarà organizzata, da parte dell’Assessorato alla Scuola, una rappresentazione teatrale ‘Mi aspettavo che…’ allestita dalla Nuova Compagnia Teatrale di Verona su un testo teatrale prodotto da una classe di una scuola secondaria superiore veronese per elaborare il lutto ed il dolore provocato dall’improvvisa e tragica scomparsa di una compagna perita in un incidente stradale”.

Tra le varie richieste di rilievo anche quella dell’Associazione S.O.S. Sona per le dotazioni della Protezione Civile e per contribuire alla nuova ambulanza, oltre all’importantissima iniziativa del Gruppo Alpini S. Giorgio in Salici per l’acquisto di un defibrillatore da posizionare nella propria sede.

“Ringrazio tutte le Associazioni del Comune che mai si tirano indietro quando si tratta di far crescere la Comunità. Se si parla di associazionismo si deve parlare con cognizione di causa – afferma Bianco -: serve dare spazi, come la Casa di Alice, strumenti come il Forum e risorse, come i contributi, per permettere di amplificare le azioni amministrative. Senza volontariato siamo tutti più poveri. Noi siamo e saremo sempre con chi lavora per il bene comune”.

Related posts