Sara Simeoni incontra i bambini delle elementari a Lugagnano: Atletica, Rugby, Scherma e tanto altro durante le Giornate dello Sport

Le Giornate dello Sport a scuola sono una novità di recente istituzione con l’obiettivo di avvicinare i giovani all’attività sportiva, facendo loro conoscere le discipline presenti sul territorio in cui vivono. Lo sport ha infatti un’alta valenza educativa, in quanto, oltre a favorire l’aggregazione sociale, promuove valori come la lealtà, il rispetto dell’avversario, l’autodisciplina, lo spirito di squadra, senza contare poi i benefici che apporta alla salute.

Nel nostro Comune sono tante le iniziative che i vari istituti scolastici hanno organizzato per rendere particolarmente significativi tali momenti.

Gli studenti della scuola primaria “Silvio Pellico” di Lugagnano, per esempio, sono stati coinvolti in una serie di attività interessantissime, culminate con l’arrivo della campionessa olimpica Sara Simeoni.

Nelle foto alcuni momenti delle giornate dello sport nel nostro Comune. Sopra, alcune insegnanti di Lugagnano con Sara Simeoni

Il giorno 22 febbraio – ci racconta l’insegnante Nicoletta Mazzi, referente di istituto per l’educazione motoria – le classi seconde hanno avuto la fortuna di incontrate questa straordinaria  sportiva veronese, che con molta disponibilità ha raccontato ai bambini le sue imprese. È stata infatti per anni primatista del mondo di salto in alto, vincendo tantissimo. Sara Simeoni ha invitato i bambini ad una riflessione generale sul significato del fair-play e su come nello sport sia importante prima di tutto divertirsi, non arrivare primi. Un altro valore su cui ha fatto concentrare l’attenzione degli studenti è stato quello del rispetto: per se stessi, per i compagni di squadra, per l’avversario. I piccoli hanno risposto con entusiasmo ed attenzione, partecipando con lei a varie attività legate al salto in alto in palestra, assiepandosi  alla fine dell’incontro intorno alla campionessa per ammirare le sue medaglie e poter avere un autografo.”

Altro momento molto apprezzato, che ha coinvolto le terze, è stato quello condiviso con Andrea Piubello, atleta e maestro presso la Fondazione Bentegodi Scherma di Verona. Gli studenti hanno potuto scoprire uno sport poco conosciuto, ammirare tre tipi di spade diverse (fioretto, sciabola e spada) e soprattutto provare a gareggiare in coppia, indossando tutto l’occorrente.

I bambini delle classi terze hanno avuto modo di conoscere da vicino anche il Tag-Rugby (rugby senza contatto fisico, fatto di poche e semplici regole), proposto da Vincenzo di Giovine, maestro presso la Federazione Verona Rugby Seven. La società, tra l’altro, si è impegnata per attivare, in collaborazione con la scuola, un gruppo sportivo di istituto, con attività di rugby rivolte agli studenti sia della primaria che della secondaria di I grado. Gli incontri si svolgeranno durante l’anno scolastico di pomeriggio sia a Lugagnano che sul campo da rugby a Bosco di Sona.

Le classi prime il 16 febbraio hanno svolto attività di psicomotricità con l’esperta del CONI Roberta Cordioli, mentre le classi quarte hanno potuto partecipare ad un mini-torneo di Tag-Rugby, oltre ad una lezione di tamburello. Tali studenti sono stati poi coinvolti il 15 febbraio in un progetto che lega lo sport alla disabilità, grazie ad un incontro con l’insegnante Giorgia Panetto, presidente di “Diversamente in Danza”.

Infine le classi quinte hanno preso parte ad un laboratorio sulle danze ebraiche, tenuto da un’insegnante della scuola secondaria di I grado di Lugagnano, e successivamente, presso il Palazzetto dello Sport di Mancalacqua, hanno avuto modo di conoscere la pallamano, grazie alla Società Sportiva Pallamano Olimpica Dossobuono.

Tantissime, quindi, le discipline coinvolte grazie all’enorme impegno dei docenti organizzatori, ripagato tutto  dal vivo entusiasmo dimostrato dagli studenti, che ha reso queste giornate dedicate allo sport davvero importanti per ampliare gli orizzonti, superare le barriere, fare gruppo e stare bene insieme.

.

About Chiara Giacomi

Nata a Verona nel 1977, ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona e l'abilitazione all'insegnamento presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Sposata, con due figli, insegna Lettere al liceo.

Related posts