Porcellato, Mandorlini, Pasinato e Verza: è stato un pieno di emozioni forti quello vissuto in teatro a Sona

Quinta tappa di un lungo tour che attraverserà tutta la provincia di Verona, “Palla lunga a Teatro” è approdato giovedì 26 ottobre scorso a Sona.

Sulla scia della fortunata trasmissione di TeleArena, l’appuntamento pensato e condotto da Raffaele Tomelleri, storica firma de L’Arena ed ex Sindaco di Sona, presenta storie narrate, o meglio sussurrate attorno ad un tavolo, davanti ad un bicchiere di vino, storie di calcio, sport, di emozioni, di vita.

Al tavolo del teatro parrocchiale di Piazza della Vittoria ha preso posto Andrea Mandorlini, che ha ricordato tappe e sentimenti dell’esperienza straordinaria vissuta al Verona: al suo fianco Gianfranco Pasinato, suo compagno con la maglia dell’Inter, e un avversario di tante battaglie come Vinicio Verza, altro protagonista gialloblù dopo aver indossato le casacche di Juve e Milan.

A raccontare al pubblico, compiaciuto e partecipe, trionfi e batticuori di quella incredibile palestra di vita che è lo sport, anche la grande Francesca Porcellato, pluricampionessa paraolimpica e mondiale. Nella lunga chiacchierata coordinata da Raffaele Tomelleri vi sono state testimonianze toccanti, spezzoni di video dello sport che fu, aneddoti, sorrisi e qualche lacrima. In perfetto “stile Palla Lunga”.

L’obiettivo, lo stesso della trasmissione tv, resta quello di far emergere l’uomo o la donna, prima del campione. E anche a Sona questo è successo – commenta al Baco Raffaele Tomelleri, che ha orchestrato la serata con la solita maestria e la solita passione di chi lo sport lo conosce e l’ha vissuto da dentro –: la storia di Francesca, in particolare, ha emozionato tutti e ha dato un senso speciale anche alle imprese degli altri tre protagonisti.

La serata fa parte del ricco programma della rassegna “Tappeto Rosso” organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Sona, rappresentato il sala proprio dall’Assessore Gianmichele Bianco.

Related posts