Palazzolo: durante la Sagra imperdibile la mostra sulla Pieve di Santa Giustina e lo stile Romanico

All’interno delle tante manifestazioni del ricco programma della Sagra di Palazzolo, che si tiene da venerdì 7 a martedì 11 settembre, di grande rilievo la mostra allestita dall’Associazione La Torre e dall’Architetto Paolo Giacomelli, che viene inaugurata sabato 8 alle ore 20,15 presso il bar Ai Portici da Nino.

Sarà illustrato il periodo storico dello stile romanico durante il quale sorsero molte chiese e Pievi nella zona del Garda e della Valpolicella.

In modo particolare sarà illustrata la nostra Pieve di S. Giustina (che questa settimana appare anche su “La Settimana Enigmistica” in una rubrica dedicata a Sona) con le sue particolarità e i suoi affreschi dall’XI al XVI secolo, che esisteva molto prima dell’anno mille che e che fu ricostruita in parte e ampliata dopo le distruzioni del terremoto di Verona del 1117.

Un luogo strategico quello della pieve, che conserva elementi romani e longobardi e fa pensare a una continuità di costruzioni susseguitesi nel tempo, da un primo tempietto pagano romano a una chiesa longobarda all’attuale chiesa in stile romanico. Saranno illustrate anche le antiche chiese di Sona S. Salvatore e S. Quirico e Giulitta, di Bussolengo S. Salvar e S. Rocco, le Pievi di S. Andrea di Sommacampagna, S. Giorgio di Valpolicella, S. Maria di Cisano, S. Severo di Bardolino e altre.

Domenica 9 alle ore 17 sarà tenuta una speciale visita guidata alla Pieve di S. Giustina, con intermezzi musicali dell’arpista Chiara Isepato e con Rosa Girardi che in anteprima declamerà una sua poesia sulla Pieve.

La mostra e la visita guidata sono un’occasione per tutti per conoscere i nostri monumenti storici e architettonici e quelli a noi vicini.

About Luigi Tacconi

Vive a Palazzolo dalla nascita (10.9.1939). Laureato in Scienze Agrarie a Bologna, ha una moglie e due figlie. Ha operato nell’Amministrazione comunale di Sona per vent’anni, dapprima Consigliere, poi Assessore e infine Vicesindaco. Appassionato di scienze, natura, tradizioni e storia locale, raccoglie fotografie di persone di Palazzolo e redige alberi genealogici. Ha curato il libretto “ Don Pietro Fattori, un prete buono che ha plasmato una comunità” ed ha partecipato alla stesura delle pubblicazioni “Sona, appunti di storia”, “Lugagnano, Palazzolo, S. Giorgio, Sona” , volumi primo e secondo. Fa parte dell’Associazione La Torre di Palazzolo e del Gruppo di Ricerca per la Storia Locale della Biblioteca comunale. Nel 2006 ha iniziato la collaborazione con il Baco da Seta, dal 2012 regge la redazione di Palazzolo ed è alla ricerca di collaboratori.

Related posts