Lugagnano: pranzo di solidarietà e comunità in Baita per “I Compagni di Jeneba”

Domenica scorsa è stata una giornata speciale per “I Compagni di Jeneba”. Presso la baita alpini di Lugagnano si è tenuto il primo Pranzo Solidale di “Verona for Africa” con sostenitori arrivati anche dalle province di Vicenza e di Trento.

Nelle foto due momenti del pranzo a Lugagnano.

Ospite d’onore la Presidente Monica Olioso che ha raccontato alcuni momenti della sua ultima missione in Sierra Leone nel novembre 2016. Presente anche Nadia Remelli, coordinatrice di “Verona for Africa-I Compagni di Jeneba”.

Grazie a dei semplici filmati i molti presenti hanno potuto calarsi ancora di più nella realtà dove opera l’associazione, il villaggio di Goderich vicino alla capitale Freetown, la scuola, l’orfanotrofio Mahanaimi con i suoi piccoli ospiti disabili, la prevenzione sanitaria, la cucina sierraleonese e molto altro ancora.

Due momenti sono risultati particolarmente emozionanti.

Il primo in cui è stata presentata ufficialmente alla Presidente una rappresentanza dei volontari junior di Sona e le loro attività. Il secondo quando lo scrittore-poeta Diego Orecchio ha donato alcune copie del suo ultimo libro “Canti di un poeta mediterraneo” all’associazione, recitando poi una poesia sui migranti.

Si è trattato di una bella domenica passata pranzando e chiacchierando in compagnia, un’occasione per conoscersi meglio tra persone che stanno condividendo in diversi modi una stessa esperienza solidale.

Come sempre impeccabile e di alto livello l’ospitalità e l’accoglienza del Gruppo Alpini di Lugagnano.

About Elisa Tezza

Sposata e mamma bis molto felice di Giacomo e Guiudan, lavora in una ditta come Responsabile Logistica. Ha prestato servizio per molti anni nel Gruppo Scout e il suo spirito di servizio nasce proprio con le caratteristiche scoutistiche: di contribuire a lasciare il mondo migliore rispetto a come lo si è trovato! È stata nel Comitato Genitori di Sona, è appassionata di cucina, di cinema e di lettura. Sogna un giorno di poter riprendere a viaggiare e conoscere nuovi Paesi.

Related posts