Lugagnano: da dove arrivano tutte quelle mosche? Aspettiamo le vostre segnalazioni

Ormai da più di un paio di settimane la zona ovest di Lugagnano, soprattutto tra Mancalacqua, via Betlemme e via Nazareth, ma anche oltre, è letteralmente flagellata da una presenza di mosche del tutto anomala.

Nonostante sia finita la stagione estiva, in ogni ora del giorno è impossibile tenere le finestre aperte in quanto la certezza è quella di trovarsi la casa invasa da nugoli di mosche, fastidiose e sudice.

Il Baco ha contattato il Comune, e gli uffici hanno confermato come anche quest’anno si sia provveduto ai regolari trattamenti contro la proliferazione di insetti sia nei parchi pubblici che nei chiusini del territorio.

Dallo stesso Comune fanno sapere che una presenza così massiccia di mosche porta inevitabilmente a pensare ad una situazione di sversamenti irregolari di liquami effettuati su qualche terreno dell’area ovest dell’abitato di Lugagnano, o nelle immediate vicinanze. Situazione che a Lugagnano si era già verificata qualche anno fa. Il problema che la stessa Polizia Locale non è riuscita ad oggi ad identificare alcuna situazione di questo tipo.

A questo punto coinvolgiamo i nostri lettori: se qualcuno avesse sentore di situazioni che potrebbero essere collegate a questa invasione di mosche può segnalarcelo alla nostra mail redazione@ilbacodaseta.org, provvederemo poi noi a trasmettere immediatamente ogni segnalazione alla Polizia Locale.

Sperando di trovare se non un rimedio, almeno una causa per questo fastidioso problema.

Related posts