In trecento in festa per la quattordicesima Magnalonga di Lugagnano

La manifestazione si sarebbe inizialmente dovuta tenere domenica 10 settembre, ma le violente piogge avevano costretto gli organizzatori a spostare tutto di una settimana. Una scelta saggia, premiata dal bel tempo che domenica 17 settembre ha accolto i circa trecento partecipanti alla quattordicesima edizione della Magnalonga di Lugagnano.

Il primo gruppo di cinquanta persone è partito dalla Chiesa della frazione puntualissimo alle 11, grazie anche al consueto e trascinante accompagnamento musicale garantito dal sempre frizzante Aldo Zandonà. A seguire tutti gli altri gruppi.

I partecipanti dopo aver lasciato appunto la partenza da via Don Fracasso, gestita dell’Associazione Noi e del Gruppo Carnevale, hanno toccato il Parco Don Gnocchi dove hanno trovato salumi misti (alimentari Mirella) a cura dei NAL e funghetto del Gruppo Micologico, accompagnati da vino Durello Debruno a cura dell’Associazione Tennis Lugagnano.

Tappa successiva l’ex mercato delle pesche con bruschette (alimentari Bendinelli) e vino rosè a cura del Club Enologico e Culturale. E’ stata quindi la volta di Mancalacqua con luccio con polenta, vino bianco Villa dei Papi (e cori da stadio) a cura del Calcio Club Hellas Verona. Tappa successiva via Sarca, con tortellini Mazzi al burro fuso e salvia, vino Cabernet e buona musica a cura degli Amici di via Sarca.

E’ stata poi la volta del Parco Conti dove si è potuto gustare manzo affumicato con scaglie di grana, appetitosa e aceto balsamico. Vino bianco e rosso cantina Armani a cura dell’Associazione Parco Conti. Tappa quindi alla Corte “el Pesso”, con straccetti di pollo con verdure (gastronomia Molon), vino Appasilento bianco cantina Farina a cura della valorosa Sezione Avis. Sempre di livello e trascinante l’accompagnamento musicale live dei “Capelli Diversi”.

Quindi Corte Beccarie con formaggi misti (alimentari Bendinelli) con marmellata, vino Appassilento rosso cantina Farina a cura degli Amici della Corte. Per chiudere in bellezza è stata la volta della Baracca Friuli, con gelato a cura del Gruppo Marciatori Rossetto e del Gruppo Tempo Libero e Anziani, e alla Baita Alpini con caffè corretto a cura del Gruppo Alpini.

Al termine del percorso si è provveduto all’estrazione di prodotti omaggiati dai negozi di Lugagnano, e quindi sul prato della Baita Alpini gli stanchi ma felici marciatori gastronomici hanno potuto godersi qualche buona birra a cura degli Amici della Corte Messedaglia e Gruppo Tremadirlo, con intrattenimento musicale curato da Marcellino e Grazia.

L’evento è stato patrocinato dal Comune di Sona e coordinato dalla Pro Loco. Come sempre SOS Sona con la Protezione Civile hanno svolto il loro prezioso servizio, assicurando la buona salute dei partecipanti.

La Magnalonga si dimostra per l’ennesima volta un bellissimo esempio di collaborazione tra associazioni e tra volontari.

Qui sotto il VIDEO e le foto del Baco, che raccontano meglio di ogni parola questa bellissima giornata.

About Mario Salvetti

Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato in parrocchia a Lugagnano e con AIBI. Nella primavera del 2000 è uno dei quattro fondatori del Baco. Dal 2008 ricopre il ruolo di Presidente.

Related posts