Il saluto del Segretario Comunale Peruzzi a Sona: “Lascio un Comune sano e attivo. Orgoglioso di aver lavorato con voi e per la comunità”

Durante il consiglio comunale del 7 agosto scorso è stato votato lo scioglimento della convenzione della segreteria comunale tra Sona e Valeggio.

La convenzione è entrata in vigore il primo gennaio 2015 e sarebbe durata fino a giugno 2019, coincidente con la data di fine mandato amministrativo del Comune di Valeggio sul Mincio, “dato atto che, su iniziativa del Segretario comunale, è stata avviata un’approfondita valutazione organizzativa e gestionale del servizio associato di segreteria sulla base dei servizi e delle conseguenti necessità dei rispettivi Comuni”, ha affermato il Vicesindaco Bianco.

Lo scioglimento della convenzione – continua Bianco – è avvenuta a causa di una soluzione consensuale mediante conformi provvedimenti deliberativi consiliari adottati dalle due Amministrazioni comunali”.

Il Dott. Giovanni Peruzzi è Segretario nel Comune di Sona da settembre 2014. La convenzione col Comune di Valeggio approvata a dicembre del 2014 prevedeva la gestione in forma associata del servizio di segreteria comunale da parte di un unico segretario, il cui lavoro sarebbe stato, in proporzione, 50% svolto a Sona e 50% svolto a Valeggio.

La scelta fatta sulla convenzione – spiega il sindaco Mazzi al Consiglio Comunale del primo settembre – è stata fatta ancor prima della fine del mio ultimo mandato, assolutamente condivisa, come conclusione di un ciclo. Il nostro Comune farà da capofila in una nuova convenzione sulla segreteria con il Comune di San Pietro in Cariano. Il segretario sarà il dottor Emilio Scarpari, già attivo nel prossimo consiglio comunale. Nella nuova convenzione continua Mazzil’impegno del Segretario verso il Comune di Sona sarà del 58,33%, mentre del 41,67% verso San Pietro in Cariano. Dato che con il Comune di Valeggio c’è una collaborazione continua, conclude Mazzi non escludo di certo che col dott. Peruzzi avremo altre occasioni di lavorare insieme”.

Durante il suo intervento il primo cittadino Mazzi ha sottolineato il valore aggiunto conferito dal lavoro del dottor Peruzzi: “Siamo riusciti a cambiare il clima all’interno dell’ente amministrativo, mantenendo sempre la garanzia della legalità e nel rispetto ed a vantaggio della comunità. Un altro aspetto fondamentale del lavoro del Segretario Peruzzi è stato quello di essere garante della certezza della delibera”.

Altri interventi di ringraziamento sono stati espressi anche dal Vicesindaco Bianco, dai consiglieri Flavio Bonometti, Paolo Bellotti e Antonella Dal Forno.

Il Segretario Peruzzi, che si è sempre distinto per la passione e la dedizione nel suo lavoro in questi anni a Sona, ha espresso la volontà di lasciare un messaggio durante il consiglio del 7 agosto scorso.

Nel tempo ho visto trasformare la mia attività da una prospettiva di mero controllo, più formale che sostanziale, ad una visione più attenta alle persone, ai loro bisogni e necessità, nella ricerca continua di dare un senso e un significato al mio lavoro – ha spiegato Peruzzi . Passo molto del mio tempo e del mio lavoro non solo a difendere e a rispettare la legge, come tutti si aspettano e credono, ma anche e soprattutto a cercare, e trovare se possibile, il modo per evitare che la legge stessa sia meno incomprensibile e ottusa, tale da lasciare spazio al buonsenso.

Ritenendo l’interesse pubblico sempre una priorità ed il contributo del privato cittadino sempre essenziale per una buona amministrazione, il Segretario Peruzzi si è sempre considerato “un ospite” nel nostro Comune, e, pur facendo “solo il suo lavoro”, lascia un Comune “sano e attivo, con un personale che è cresciuto a diversi livelli: professionale ed umano”.

Il segretario Peruzzi ha espresso così il suo sentito ringraziamento alla comunità di Sona: “Sono contento e anche orgoglioso di aver lavorato con tutti voi e per questa vostra comunità. Di tutto questo vi sono grato”.

Nel prossimo numero della nostra rivista dedicheremo un’intervista al segretario Peruzzi riguardo alla sua esperienza nella politica locale.

Nella foto un brindisi al termine del Consiglio comunale, con il Segretario Peruzzi, il Sindaco Mazzi, Assessori e Consiglieri di maggioranza e di minoranza (e il nostro inviato Gianmaria Busatta)

About Gianmaria Busatta

Nato nel 1994 e residente a Lugagnano, ha conseguito la maturità presso il liceo classico Don Mazza (VR) nel 2013, è laureato in Economia e commercio e frequenta il corso di laurea magistrale in Banca e finanza presso l'Università degli studi di Verona. Grande interesse per eventi culturali e politici, ha come passione più forte il cinema. Ha frequentato il corso Tandem "Cinema e letteratura" presso l'Università di Verona e i corsi "Capire il cinema" e "Scrivere cinema" presso la Biblioteca Civica di Verona.

Related posts