Gli Scout del Noviziato di Lugagnano alla fine del campo, lungo la via Francigena

E’ terminata ieri 5 agosto per il Noviziato degli Scout di Lugagnano l’avventura del campo estivo, iniziato lo scorso 30 luglio. Tra fine luglio ed inizio agosto erano iniziati i campi per tutte le squadre Scout, dai più piccoli ai più grandi.

Le ragazze e i ragazzi del Noviziato quest’anno hanno percorso a piedi, con le loro uniformi e i loro zaini, parte della via Francigena, da Siena fino al lago di Bolsena, con ultima puntata a Roma.

La via Francigena, Franchigena, Francisca o Romea, è parte di un fascio di vie, dette anche vie romee, che conducevano dall’Europa occidentale, in particolare dalla Francia, a Roma.

Il pellegrinaggio a Roma, in visita alla tomba dell’apostolo Pietro, era nel Medioevo una delle tre peregrinationes maiores insieme alla Terra Santa e a Santiago di Compostela. Per questo l’Italia era percorsa continuamente da pellegrini di ogni parte d’Europa.

I primi documenti d’archivio che citano l’esistenza della Via Francigena, risalgono al IX secolo e si riferiscono a un tratto di strada nell’agro di Chiusi, in provincia di Siena: il nome Via Francigena è attestato per la prima volta nell’Actum Clusio, una pergamena risalente al 876 conservata nell’Abbazia di San Salvatore al Monte Amiata.

Nella foto gli Scout di Lugagnano davanti al Colosseo, a Roma.

Related posts