Ecco come ho disegnato la copertina della guida “Verona Wine Top”. Giada Giarola di Lugagnano

Giada Giarola, studentessa di Lugagnano presso il Liceo Artistico Nani-Boccioni, classe 1999, ha creatività da vendere.

E’ sua infatti la copertina ad acquerello della Guida “Verona Wine Top & Olive Oil Contest 2018”, legata al concorso “Verona Wine Top”, che da quindici anni premia i migliori vini e oli veronesi, selezionati dalla Camera di Commercio.

La grafica della copertina firmata da Giada (foto sopra) è un premio al talento creativo dei giovani veronesi, che la Camera di Commercio promuove da anni, accogliendo studenti del Liceo Artistico nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro.

Giada Giarola.

“Ho avuto modo di partecipare a questo concorso – racconta Giada – grazie all’esperienza di ASL attivata dal mio liceo. Non ho soltanto dedicato il mio tempo alla ideazione e realizzazione del disegno, ma ho anche avuto modo di visitare gli uffici che si occupano di marketing presso la Camera di Commercio di Verona”.

“Sono stata quindi invitata a partecipare alla cerimonia di premiazione delle varie aziende agricole produttrici di olio e vino pregiati – prosegue Giada -. In quell’occasione ho avuto modo di illustrare il mio lavoro grafico, che ho realizzato ad acquerello, ponendo in rilievo, tramite un gioco di sfumature, le nostre colline, dove vengono coltivati vini famosi in tutto il mondo, e gli olivi, da cui viene l’altrettanto apprezzato olio. In posizione centrale ho disegnato l’Arena di Verona, simbolo storico-artistico della nostra splendida città, e un cerchio, che può essere interpretato in modo ambivalente: rappresenta sia il sole sia l’impronta che lascia il bicchiere di vino quando viene posato sul tavolo.”

La bellissima opera di Giada, oltre ad essere utilizzata dalla Camera di Commercio come copertina della guida “Verona Wine Top”, verrà esposta anche nello stand della Camera di Commercio presente durante l’edizione 2019 del Vinitaly.

“Sono contenta di aver partecipato al concorso ed ottenuto questo importante risultato – spiega Giada al Baco – anche perché si sta rivelando un’ottima vetrina per me. La grande passione per il disegno e l’arte in generale mi hanno fatto scegliere il Liceo Artistico Nani–Boccioni e anche nel mio futuro, dopo il diploma, vedo l’arte. Vorrei frequentare l’Accademia di Belle Arti, forse a Bologna, e poi spero di lavorare in campo artistico. Mi piacerebbe insegnare storia dell’arte oppure diventare tatuatrice, chissà.”

.

About Chiara Giacomi

Nata a Verona nel 1977, ha conseguito la laurea in Lettere presso l'Università di Verona e l'abilitazione all'insegnamento presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Sposata, con due figli, insegna Lettere al liceo.

Related posts