Da Sona e Sommacampagna aiuti per i disoccupati tramite tirocini in aziende

Favorire l’inserimento lavorativo di cittadini disoccupati in questo periodo di difficoltà economica del territorio: è proprio questo l’obiettivo che sta alla base del progetto “Oltre lo sportello”, promosso in concerto dalle Amministrazioni comunali di Sona e Sommacampagna, in collaborazione con l’Agenzia sociale “Lavoro & Società”, la Cooperativa sociale “I Piosi” e la Fondazione Cariverona.

Il progetto si incentra sul finanziamento di tirocini della durata di quattro mesi, gratuiti per le aziende che aderiscono e che prevedono per la persona una retribuzione di 400 euro mensili.

II progetto è in partenza e sono in fase di contatto le aziende del territorio, per capire dove vi siano esigenze di personale e, del caso, se vi sia un qualche interessamento per questa iniziativa.

Ma quando il progetto andrà a regime, come funzionerà? Le persone idonee verranno individuate dai servizi sociali dei Comuni e indirizzate allo sportello lavoro di Caselle per i colloqui preliminari. Successivamente verrà identificata un’azienda che abbia un’esigenza di personale che si adatta al profilo professionale del candidato. I tirocini, quindi, si svolgeranno per un periodo abbastanza lungo da consentire alle aziende di verificare e implementare le capacità professionali della persona. Una volta concluso, il percorso formativo potrebbe anche portare a un’assunzione.

Il progetto vede come primi destinatari i cittadini disoccupati che abbiano superato i cinquant’anni; tuttavia, in caso di disponibilità di posti, l’offerta verrà estesa anche a persone più giovani.

Related posts