488esimo Bacanal del Gnoco a Verona, sfilano anche lo Tzigano di Lugagnano e i SonArtisti

Si tiene venerdì 9 febbraio, con partenza alle 13.45, la 488esima edizione del Bacanal del Gnoco, il grande evento carnevalesco veronese che affonda le radici realmente nella storia.

Il carnevale di Verona può essere considerato, infatti, tra i più antichi d’Europa giunti fino ai giorni nostri, capace ogni volta di coinvolgere in maniera appassionata l’intera popolazione veronese. Risalente al tardo medioevo, il Bacanàl del Gnoco affonda le sue radici ai tempi di Tommaso Da Vico, medico del XVI secolo che lasciò nel suo legato testamentario l’obbligo di distribuire annualmente viveri ed alimenti alla popolazione del quartiere di San Zeno.

Come da lunga tradizione anche la maschera di Lugagnano, lo Tzigano, sfilerà al Bacanal con tutta la sua corte. Quest’anno lo Tzigano, Giancarlo Giacomelli, detto “Charly”, assieme a Lucia Fila, percorrerà le vie di Verona in 58esima posizione, preceduto dal carro del Gruppo Carnevale Cappello Pozzomoretto e seguito della Regina Scarpetta di Rivoli Veronese.

Presente alla sfilata anche il Carro dei SonArtisti “Sona all’Italiana…. e Gira la Carrovana”, che sfilerà al 36esimo posto preceduto dal Carro Sior de la Spianà del quartiere Stadio e seguito dal Carro Re Magnaron di Montorio.

Prossimi appuntamenti sul nostro territorio sono la sfilata di San Giorgio in Salici di sabato 10 febbraio e la sfilata di Lugagnano di sabato 3 marzo.