Anche l’Azienda Agricola Venciu di San Giorgio ai “Percorsi del Simposio” a villa Cariola. Enogastronomia e cultura

“Ci piace raccontare il nostro territorio per quello che è e per le sue grandi potenzialità enogastronomiche e culturali. Ci piace relazionarci con altri territori ed altre imprese del nostro paese Italia. Ci piace fare impresa facendo rete. Ci piace creare relazioni di scambio che durano nel tempo”. Con questa premessa Federico Venturelli da San Rocco di San Giorgio in Salici, titolare assieme alla famiglia dell’Azienda Agricola Venciu, ci racconta di un evento a cui parteciperà , in qualità di produttore di vino e non solo, nel weekend prossimo del 14 e 15 aprile, fine settimana che non casualmente coincide con l’apertura della 52esima edizione di Vinitaly.

Ci accoglie, assieme alla mamma Loretta,  nella sua casa che è diventata ormai un abituè per la redazione de Il Baco da Seta.

Federico, raccontaci un po’ di questo evento.
L’evento si chiama “I Percorsi del Simposio-Il Trionfo del Gusto” e si tiene presso Villa Cariola a Caprino Veronese in località Pazzon dal 14 al 15 aprile. Abbiamo conosciuto questa iniziativa imprenditoriale dopo che i promotori erano stati a farci visita presso il nostro Wine Shop. Dopo questa loro visita, avendo apprezzato la nostra proattività, ci hanno invitato a partecipare ad un evento analogo a Roma. Ad Ottobre 2017 abbiamo colto l’opportunità e ci siamo recati nella Capitale.

I Percorsi del Simposio… spiega meglio.
E’ una iniziativa nata sei anni fa dalla famiglia De Ventura di Roma per promuovere l’incontro delle eccellenze del mondo enogastronomico italiano a 360 gradi all’interno di eventi aperti al pubblico. Fino ad oggi tali eventi si sono concentrati principalmente nelle zone di Roma e Firenze. La volontà era quella di esportare il modello anche al Nord Italia ed hanno pensato a Verona come crocevia di cultura enologica, gastronomica e turistica. Si sono quindi mossi in questa direzione ed hanno individuato in Villa Cariola una location perfetta per un evento di questa portata.

A chi è destinato l’evento?
La scelta della location è importante. Così come a Roma siamo stati ospiti al Palazzo delle Fontane all’EUR, la scelta di Villa Cariola qualifica l’evento da punto di vista dell’immagine: una bella villa, in una zona decentrata rispetto alla città ma incantevole dal punto di vista naturalistico con la vicinanza del lago. Per frequentare l’evento devi avere proprio interessato a farlo e non solo per mangiare a bere a pochi soldi giusto per capirci.  L’evento può essere frequentato da appassionati generici così come da operatori di settore quali enologi, enoteche, ristoratori, giornalisti di settore, sommelier. La nostra presenza sarà come espositori.

Quindi si fa incontrare il consumatore con l’offerta enogastronomica.
La cosa molto interessante è che ci saranno operatori, produttori ed espositori di tutta Italia. Questo è musica per le nostre orecchie perché a noi piace molto stabilire relazioni di scambio. Così è stato a Roma e così crediamo sarà anche a Villa Cariola. Con i rapporti che abbiamo creato abbiamo fatto scambi di prodotti enogastronomici che utilizziamo nei nostri eventi di degustazione presso il Wine Shop.

Angelo e Federico Venturelli dell’Azienda Agricola Venciu.

Come avviene la selezione degli espositori?
Non certo con il solo criterio “paghi e ti do lo spazio”. Gli espositori vengono prima conosciuti ed incontrati e poi selezionati per la qualità della loro offerta e per la capacità di tessere relazioni

Quali prodotti vengono esposti?
Veramente di ogni tipo. Ripeto, sia nell’ambito enologico che gastronomico: prosciutti, distillati, cioccolato, pasticceria, olio, panificazione e chi più ne ha più ne metta. A Roma erano presenti circa cento aziende, per dire. Tutto fa pensare che a Villa Cariola si replichi. L’evento è già censito sul sito all’indirizzo www.simposiotrionfodelgusto.it/VILLACARIOLA2018/

Come avviene l’accesso all’evento?
Il biglietto d’ingresso ha un costo di dieci euro, che da diritto alla degustazione all’interno della sale. E’ un prezzo ponderato perché si vuole fare in modo che l’offerta incontri la richiesta. L’avventore deve poter pagare un prezzo non eccessivo. Il prezzo eccessivo potrebbe qualificare l’evento in maniera troppo elitaria e potrebbe far pensare che è riservato solo ad operatori del settore. La forbice dell’accoglienza è molto ampia. E’ un evento che vuole far incontrare tutti, pur mantenendo una certa immagine di ricercatezza e gusto. A Roma abbiamo notato questo: il prezzo diciamo “popolare” non ha tolto niente alla qualità dell’evento, nel senso che non sono arrivate folle di persone alla ricerca della bevuta e della mangiata a poco prezzo. Il clima era ottimo, senza esagerazioni di sorta, una giusto e sano coinvolgimento e soprattutto con gli espositori che non hanno lesinato di mettere a disposizione se stessi e i loro prodotti. Erano entusiasti nel farti provare i loro prodotti !  Ed altrettanti attenti nel segnalare ai loro avventori un espositore vicino o un altro con cui avevano avuto modo di relazionarsi.

Solo espositori o anche qualcosa di interattivo?
Ci saranno anche diversi eventi di showcooking, sempre molto accattivanti per i presenti. Il Re del Tortellino di Valeggio cucinerà al momento per gli astanti i tortellini di Valeggio abbinandoci il Custoza Venciu. Ma poiché ci saranno rappresentati prodotti da tutta Italia consigliamo agli ospiti veronesi di cogliere l’occasione per conoscere altre bellissime realtà italiche e con esse incontrare il gusto di prodotti che difficilmente potresti conoscere ed apprezzare. Il “Percorsi del Simposio” a Villa Cariola è un evento nazionale, non è un evento della provincia di Verona, questo ci tengo a ribadirlo. Il programma dei due giorni è veramente molto molto ricco. Ce n’è veramente per tutti i gusti.

Quali le opportunità per Venciu?
Come dicevo prima: rete, relazioni, scambi di contatti e di interessi, scambio di prodotti e conoscenze, possibilità di creare relazioni durature nel tempo. Saremo ben felici anche per tutte le opportunità che creeremo per i nostri colleghi espositori, quindi non sole per quelle di cui avremo modo di beneficiare noi. E’ un evento che si colloca diciamo in un fascia alta per la qualità dell’offerta espositiva e dei contenuti, ma nello stesso tempo si pone come scopo quello di far incontrare tutti con tutti. Le relazioni costruttive non hanno muri o ostacoli e possono nascere anche nelle occasioni più disparate, a maggior ragione in un evento in cui si parla di enogastronomia, l’eccellenza dell’essere italiani. E poi una cosa molto importante: quando faccio gli eventi di degustazione al Wine Shop e parlo di Garganega tutti più o meno sanno di cosa sto parlando o di che tipo di vitigno sia. Quando frequento, come espositore, un evento come i “Percorsi del Simposio” mi trovo ad essere promotore anche del mio territorio. Devo parlare della sua posizione geografica, devo parlare del contesto in cui si colloca la coltivazione e delle sue caratteristiche organolettiche, devo parlare della storia e della tradizioni, devo parlare di turismo ricordando le bellezze naturali e architettoniche che ci circondano. E’ bel mettersi alla prova… ma quanto bello è.

Federico, tu e la tua famiglia avete sicuramente una visione aperta e moderna dell’essere imprenditori.
Credo sia una strada obbligata. La sana concorrenza va bene ed è il sale del miglioramento continuo. Ma non deve tracciare solchi nella relazioni tra operatori del settore. E’ molto più bello creare relazioni di scambio proponendo assieme i nostri prodotti. Eventi come questi sono, per certi versi, la ciliegina sulla torta. L’essere tutti alla pari e allo stesso livello fa cadere forse delle resistenze. Quando le resistenze cadono emerge la voglia di collaborare e stabilire relazioni.

Bene. Non ci resta che augurare a Venciu un ottimo “Percorso del Simposio–Il Trionfo del Gusto”.
Grazie! E grazie sempre alla disponibilità de Il Baco da Seta a parlare delle nostre iniziative. Vi aspettiamo tutti a Villa Cariola il 14 a 15 aprile!

About Alfredo Cottini

Nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Residente a Lugagnano sin dalla nascita, un figlio. Diplomato in Informatica presso l'ITIS G. Marconi di Verona. Attivo nel volontariato da 24 anni come socio attivo nell'Associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui è attualmente Vice Presidente e responsabile delle Pubbliche Relazioni. E' consigliere della Pro Loco di Sona. E' tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014.

Related posts