4 novembre nel Comune di Sona: ecco il calendario di tutte le commemorazioni per i cento anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale

Il 4 novembre si celebra la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Istituita nel 1919 per commemorare la vittoria italiana nella Prima Guerra Mondiale, è festeggiata in questa data per ricordare l’entrata in vigore dell’armistizio di Villa Giusti (4 novembre 1918), e la resa dell’Impero austro-ungarico.

Anche a Lugagnano, Palazzolo, San Giorgio in Salici e Sona sono in calendario, come in ogni anno, una serie di commemorazioni per tenere ben alto l’imprescindibile valore della memoria. Le celebrazioni acquistano quest’anno un valore ancora più pregnante, trattandosi dei cento anni dalla fine del primo conflitto mondiale.

A Lugagnano, come abbiamo già scritto, le celebrazioni del 4 novembre sono l’occasione per l’inaugurazione del restauro del Monumento ai Caduti, con i nuovi nomi inseriti grazie alle ricerche del gruppo storico del Baco e al lavoro del Gruppo Alpini. Inoltre, a Lugagnano viene anche inaugurato il nuovo monumento voluto dal Comune presso l’edificio delle Poste e dedicato proprio ai quattro anni della Prima Guerra Mondiale.

A Sona capoluogo il programma prevede alle 10 il ritrovo presso il Monumento dei Caduti, con consegna delle bandiere italiane ai ragazzi da parte degli Alpini. Alle 10.30 si tiene la messa in memoria dei Caduti, con il Coro Il mio Paese e le “campane a morto” suonate dalla squadra campanaria parrocchiale. Al termine aperitivo offerto dall’Associazione “Negozi all’ombra del Campanile” e risotto per tutti offerto dalla parrocchia.

A Palazzolo l’Associazione Combattenti e Reduci organizza alle 10.15 il raduno in Piazza Vittorio Veneto. Alle 10.30 si tiene la messa e, a seguire, la commemorazione al Monumento ai Caduti e alle 12.30 il pranzo presso la Baita degli Alpini. Nella foto sopra la celebrazione dello scorso anno.

A San Giorgio in Salici alle 9.45 si tiene il raduno presso la Baita degli Alpini, organizzato dall’Associazione Combattenti e Reduci. Alle 10.30 messa, alle 11.30 la commemorazione al Monumento ai Caduti e alle 12 il pranzo presso la Baita.

L’invito a tutti i cittadini è quello di esporre il tricolore.

Related posts