Lugagnano: attivata la fermata ATV per Bardolino. I genitori: “Premiata la nostra tenacia”

Quell’autobus che a Lugagnano passava davanti a casa, dove era presente anche una fermata, ma che non si fermava, era diventato un vero mistero. E aveva fatto arrabbiare alcuni cittadini, che avevano scritto al Baco.

Il percorso in questione è la linea speciale per Bardolino scuola Carnacina SC 440, con partenza alle ore 6.30 a Lugagnano in via Beccarie. Fermata, come si diceva, attiva e segnalata per le scuole di Bussolengo e Villafranca ma, chissà per quale ragione, non per Bardolino.

“Forse la scuola di Bardolino è da considerare secondaria? – si chiedevano quei genitori -. Per questo disservizio siamo costretti a prendere la nostra vettura privata e portare i figli in centro paese, quando potrebbero andare a piedi attraversando la strada o, addirittura, semplicemente uscendo di casa”.

Quei genitori avevano segnalato più volte la situazione ad Atv, ma senza riuscire a capire quale fosse il problema. Una volta era stato risposto che la fermata in via Beccarie sballerebbe gli orari, un’altra, per il ritorno, hanno suggerito la possibilità che i ragazzi arrivino con l’autobus da Bardolino fino in paese e poi prendano il 161, che va in direzione Verona, fino alle Beccarie.

Non si capiva, però, come si potesse parlare di problemi di orario visto che quella di via Beccarie sarebbe la prima fermata della mattina e l’ultima del pomeriggio.

Sulla questione era intervenuto anche il Sindaco Gianluigi Mazzi, che aveva contattato Atv per capire se c’era la possibilità di attivare la fermata.

Da quando abbiamo pubblicato il nostro articolo sono passati alcuni giorni e, finalmente, la situazione ha trovato una soluzione positiva.

“Grazie alla tenacia di noi genitori e all’interessamento dimostrato dal Sig. Sindaco Gianluigi Mazzi – spiegano infatti al Baco le famiglie coinvolte da questo problema – è stata finalmente ripristinata la fermata della linea speciale sc440 scuola Bardolino in via Beccarie a Lugagnano”.

“Un ringraziamento va rivolto al Presidente dell’Azienda di Trasporto Zaninelli Stefano – proseguono i genitori – che con il suo intervento risolutivo ha permesso di risolvere questa vicenda. Ha prevalso fortunatamente il buon senso”.

Quindi fermata ora attiva anche per Bardolino e ragazzi che possono utilizzare il loro abbonamento senza la necessità di farsi trasportare ogni mattina dai genitori con le loro automobili.

Related posts