“Un giorno in trincea”: venerdì a Sona l’AVIS celebra i cinquant’anni di fondazione con una serata di memoria

Bella occasione per celebrare la memoria quella organizzata venerdì 9 novembre dall’AVIS Comunale di Sona, in collaborazione con i quattro Gruppi Alpini del Comune di Sona.

Presso il teatro parrocchiale, con inizio alle 20.45, si tiene infatti una serata dal titolo “Un giorno in trincea”, dedicata ai nostri soldati nella Grande Guerra nel centenario della fine del conflitto.

Attraverso parole, canti ed emozioni, con i racconti di Mauro Neri e Maurizio Marogna e le voci del Coro Amici della Baita di Lugagnano, si ricorderà la battaglia di Malga Zures combattuta il 30 dicembre 1915 tra le truppe Austriache e gli Alpini italiani capitanati del Comandante Antonio Cinquetti di San Giorgio in Salici, medaglia d’argento al Valore Militare.

La serata di venerdì è anche occasione per ricordare un anniversario importante: i cinquant’anni di fondazione dell’AVIS Comunale di Sona, di cui parleremo sul prossimo numero della nostra rivista. Mezzo secolo di impegno e dedizione dedicati alla donazione del sangue e alla promozione del dono come valore civico.

Ai centoquattro caduti da Sona nel Primo Conflitto Mondiale il Baco ha dedicato molti articoli e anche una parte importante del secondo volume storico su Sona “Lugagnano-Palazzolo-S. Giorgio-Sona, fatti, storie, personaggi. Dal cambio del secolo a fascismo (1901-1926)”. Occasione per parlarne vi è stata anche il 4 novembre scorso, nel giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.

About Enrico Olioso

Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani e socio Avis dal 1984. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014.

Related posts