Sonorità blues in Biblioteca a Sona: mercoledì un nuovo appuntamento per il Caffè Letterario

Mercoledì 7 novembre, dalle ore 20.45 in Biblioteca a Sona, si svolge “Nel blu dipinto di Blues”, ultimo incontro della rassegna “Caffè Letterario”.

In Biblioteca per diversi mesi durante la rassegna svariati artisti ed intellettuali con le loro storie miste hanno cercato di avvicinare il pubblico ad ambiti culturali di nicchia quali l’arte contemporanea, l’improvvisazione, il jazz. L’ultimo incontro di mercoledì vedrà come tema saliente il blues.

Lorenzo Zadro sarà l’ospite d’onore di questa serata. Chitarrista, autore, produttore artistico, collezionista e non solo! Appassionato cultore e divulgatore di Blues & American Music è presidente del Festival Blues Made in Italy, un raduno nazionale che si tiene ogni anno a Cerea nell’area Expo e che raggruppa artisti blues nazionali ed internazionali.

La locandina dell’evento.

Tra qualche fetta di torta, un buon caffè, cuscinoni e luci soffuse la serata prevede un alternarsi di musica e racconto. Lo stesso Lorenz accompagnato da Matteo Vallicella al basso elettrico, suonerà alcuni pezzi importanti dandoci un assaggio di cosa sia davvero questo genere e del perché vada scoperto e amato; poi, insieme ad Alexandra Balint, giovane illustratrice e artista del veronese, presenteranno il loro libro “Blues Pills – Storia e Illustrazioni alla Scoperta della Musica Nera”, per addentrarci ancor più nel profondo in questo genere musicale carico di passione ed anima.

Per i più curiosi sarà inoltre presente una postazione bookcrossing a tema con l’incontro, in cui si potrà dare una sbirciata al libro, impreziosito da immagini evocative rigorosamente in bianco e nero, e scritto con uno stile volutamente leggero ed essenziale per non intimorire chiunque voglia affacciarsi alla materia.

La serata è organizzata dai volontari del Progetto Gutenberg, un progetto comunale di cittadinanza attiva dove alcuni ragazzi animano gli spazi della Biblioteca di Sona.

L’obiettivo del progetto è quello di aggregare i giovani attorno ad attività concrete che rispondono ad esigenze del territorio. L’idea che sta alla base di Gutenberg è credere che dalle piccole attenzioni verso i luoghi e le persone che vivono intorno a noi e da un desiderio di miglioramento di ciò che ci circonda, nascano e crescano i progetti più importanti.

La rassegna è stata possibile grazie al finanziamento di Bando alle Ciance, bando intercomunale che sostiene le idee promosse “dai giovani per i giovani”.

Related posts