Sabato 8 dicembre torna in piazza a Sona “Ossi de porco”, gastronomia e socialità con Sona in 4 Passi

La festività dell’8 dicembre a Sona, favorita dalla ricorrenza dell’Immacolata, è da anni occasione per un evento di comunità tradizionalmente chiamato “Ossi de porco” a cura dell’Associazione “Sona in 4 passi”.

Un evento che ricorda quanto il maiale, storicamente presente nella dieta del nostro territorio, resti un riferimento certo nel periodo invernale quando se ne effettua la lavorazione delle carni.

Chiaramente gli ossi sono solo un pretesto per creare un’occasione gastronomica di incontro e socializzazione che avrà inizio dalle 11.30.

Il menu infatti prevede diversi piatti di cui il principale è, ovviamente, ossi de porco con cotechino, pearà e verze.

Altri piatti inseriti nel menu e che vanno a favore di coloro che non hanno familiarità con il piatto principale, bambini compresi, sono wurstel con patatine, polenta e salame, panino con salame o cotechino, patatine fritte, crepes, fugassin e poi bevande analcoliche e vino. A sostegno dei costi organizzativi ogni piatto avrà un suo giusto costo.

Gli organizzatori rinnovano inoltre nel pomeriggio, dopo il teatro per famiglie proposto dall’Associazione Cav. Romani nel teatro parrocchiale, il lancio dei palloncini con le letterine di Santa Lucia.

.

Nelle foto l’edizione 2017 (Foto Bertin)

About Enrico Olioso

Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani e socio Avis dal 1984. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014.

Related posts