Lugagnano: venerdì in Baita Alpini una serata storica dedicata a Giovannino Guareschi (e al suo don Camillo)

Giovannino Guareschi è stato un grandissimo scrittore, giornalista, umorista e pure caricaturista. È, tra l’altro, uno degli scrittori italiani più venduti nel mondo, oltre 20 milioni di copie, nonché lo scrittore italiano più tradotto in assoluto.

La sua creazione più nota, anche per le riuscitissime trasposizioni cinematografiche, è sicuramente il focoso parroco don Camillo che ha come amico/antagonista l’agguerrito sindaco comunista Peppone, le cui gustose vicende si svolgono in un paesino immaginario della bassa padana emiliana.

A questa splendida figura di intellettuale oltre gli schemi è dedicata una serata di rievocazione storica organizzata dagli Alpini di Lugagnano che si tiene presso la Baita Alpini venerdì 21 settembre.

“La conferenza, che si innesta nel nutrito programma di eventi storici organizzati dalle Penne Nere di Lugagnano – spiega il Capogruppo Fausto Mazzi – sarà una preziosa occasione per rievocare la vita e i film di Guareschi nel cinquantesimo della sua scomparsa. Guareschi è infatti deceduto il 22 luglio del 1968 a Cervia. A condurre la serata sarà il Generale Roberto Rossini”.

L’inizio della serata, patrocinata dal Comune di Sona, è previsto per le 20.30 e al termine il Gruppo Alpini offrirà un gustoso piatto a tutti i presenti.

Il Baco da Seta è media partner dell’evento.

Related posts