Diecimila passi a Palazzolo per star bene (e al caldo)

Mercoledì 7 agosto – dopo le uscite a Lugagnano e a San Giorgio in Salici – è stato il turno di Palazzolo per la camminata cultural-salutistica dei 10000 passi, l’iniziativa promossa dalla Grande Mela e il Comune di Sona con la Pro Loco e le associazioni di volontariato del territorio. Le uscite di Palazzolo sono state organizzate dall’Associazione La Torre, dal Gruppo Alpini e dal Gruppo Podistico.

 

Al punto di ritrovo della Baita Alpina sono accorsi in quarantacinque nonostante la calura e l’afa, con la presenza anche di diversi ragazzi e di un bimbo in carrozzina accompagnato dai suoi coraggiosi nonni. Alla partenza, i saluti del direttore del centro commerciale Marco Cingottini, del presidente della Pro Loco Luca Foroni e degli assessori Gianmichele Bianco e Luigi Forante, che hanno poi accompagnato il gruppo.

 

Con una breve introduzione Luigi Tacconi ha illustrato il territorio delle colline moreniche intorno al lago di Garda e la necessità di una sua tutela e valorizzazione. La prima tappa è stata la piazza della chiesa parrocchiale di S. Giacomo con qualche cenno sulla medesima e sulla prospiciente Villa Schizzi, che appartiene ora a Clara Fiorini. Questa villa ha ancora il suo brolo recintato da un muro di sassi morenici, con il parco e i fabbricati rurali, ed è l’unico brolo rimasto intatto dei molti un tempo presenti nel paese. Prima di Lodovico e Folchino Schizzi, padre e figlio che furono Podestà di Cremona, la proprietà era della famiglia Spolverini.

 

Il gruppo si è incamminato quindi in via Bellaria per giungere alla millenaria Pieve romanica di S. Giustina, che ha la particolarità di avere due absidi diseguali con unica navata: qui sono stati illustrati gli esterni, con i vari inserti dell’epoca romana e l’interno con i famosi affreschi di epoche diverse e i reperti longobardi.

 

Si è tornati poi verso il paese, attraverso l’antico percorso del vaio Corbola e percorrendo via Olmo per giungere alla chiesetta di S. Antonio e al palazzo Palazzoli, ora Scattolini, che sono stati illustrati dal consigliere comunale Elena Catalano.

 

Infine, percorrendo le vie S. Antonio e Monte Paul, si è ritornati alla Baita degli Alpini, dove ad attendere gli accaldati partecipanti c’era il consueto e molto gradito ristoro con bibite fresche e, immancabile, anguria per tutti. Mercoledì prossimo 14 agosto è la volta di Sona. Il prossimo appuntamento a Palazzolo è invece in programma mercoledì 21 agosto, sempre alla Baita Alpina alle ore diciotto.

 

Related posts