Quando a Sona “Villa dei cipressi” si chiamava “Villa Elvira”, un confronto storico

Anzitutto la denominazione era “Villa Elvira”, e non “Villa dei cipressi” come oggi. A un lato dell’attuale palazzo era addossata una vistosa costruzione munita di merli ai bordi del tetto, così da configurare un aspetto vagamente a castello. In vicinanza si intravede un’altra casa, che serviva da portineria, probabilmente residenza del custode.