Dieci anni con don Antonio Sona, Parroco di Lugagnano e segretario di due Vescovi

Classe 1964, nato a Tomba Extra a Verona, da dove proviene storicamente la sua famiglia, ordinato sacerdote nel 1989, arriva a Lugagnano dopo aver prestato la sua opera in alcune parrocchie e soprattutto dopo aver lavorato nella segreteria di due Vescovi, Attilio Nicora (che avrebbe poi potuto seguire a Roma) e Flavio Roberto Carraro. Due Vescovi profondamente differenti, che in maniera diversa hanno sicuramente influito nel suo modo di essere pastore.

Inizia una collaborazione tra Dino Gamba ed il Baco: perché una fotografia può raccontare un mondo intero

Ogni singola fotografia di Dino, sempre tesa alla ricerca dell’estremo particolare, sa raccontare storie, mondi, realtà differenti giocando con accostamenti discordanti, contrastanti, spiazzanti. Fotografie che rapiscono per la loro qualità e fanno pensare per il significato che veicolano. Un effetto talvolta immediato, come un’esplosione, e che invece talvolta necessità di riflessione lenta.

Essere una trentenne oggi, tra sesso, amori e paure. Silvia Paoli porta in scena a Sona una generazione (tutta al femminile)

“Dopo aver visto ‘I ponti di Madison County’, dall’uomo della mia vita mi aspetto di essere guardata come Robert guarda Francesca”, ammette con una certa malinconia, scuotendo la testa, Livia, la funambolica ma anche intimista protagonista (single) della commedia “Livia, facciamo che io ero morta tu eri un principe mi davi un bacio e rivivevo”, […]