“Perchè quelle sirene spiegate in piena notte?” Una riflessione necessaria su come funziona il soccorso

Qualche giorno fa su un gruppo social del territorio è apparso un post di un cittadino che si lamentava perchè la notte precedente un’ambulanza era passata a sirene spiegate per le vie del paese, e si chiedeva quale necessità ve ne fosse considerato che per strada data l’ora non c’era nessuno. Il post, e le successive reazioni, offrono il destro per approfondire un aspetto del soccorso che merita di essere conosciuto da tutti.

AVIS Lugagnano: la testimonianza di chi ha raggiunto le cento donazioni in previsione della Festa del Donatore di domenica

L’AVIS di Lugagnano “Sez. Massimo Boscaini”, benemerita Associazione della frazione del Comune di Sona, celebra domenica 14 ottobre la sua annuale Festa del Donatore con una messa ed il pranzo sociale. Una ricorrenza importante per donatori e non, un momento di vita sociale sana. Un invito al pranzo, lasciato nella cassetta della posta, ti fa […]

Domenica il Club Enologico Culturale di Lugagnano dona il proprio contributo al SOS. Perchè il volontariato è sempre solidale

La somma verrà consegnata nelle mani del Presidente del S.O.S. Pierluigi Briggi domenica 30 settembre alle ore 11, con una semplice ma sentita cerimonia di donazione. Seguirà poi un momento conviviale  in pieno  stile di accoglienza del Club : minestrone servito a tutti i partecipanti annaffiato con l’ottimo vino della selezionatissima collezione.

Fonte del Campo, poco si muove sul fronte della ricostruzione post terremoto. Ma la solidarietà prosegue, e non mancano le iniziative

Al vaglio, assieme al Consiglio Direttivo dell’Associazione Vico Badio, l’acquisto e l’installazione di una tendostruttura che dovrebbe fungere da luogo di aggregazione, in attesa che possano prendere il via i lavori di costruzione della nuova sede. Una soluzione temporanea ma molto funzionale e, soprattutto, ragionevolmente pronta e disponibile in tempi brevi.

Cosa insegnano le reazioni al dramma di Genova? Una riflessione su Sona

Un ponte altro non è che, per analogia con la nostra realtà locale, una strada da asfaltare, un dosso troppo o troppo poco alto, una casa di accoglienza per immigrati che dovrebbe o non dovrebbe esserci, una raccolta rifiuti che potrebbe essere migliore e che paga il dazio dell’inciviltà, una rotonda che potrebbe essere fatta meglio, una concessione pubblica che potrebbe essere gestita meglio, la richiesta di più vigili  da ergere a difensori dell’incolumità pubblica, un’ambulanza che non arriva in tempo. E chi più ne ha più ne metta.