Primo aprile: quando il Baco fece credere che a Sona sarebbe venuto a vivere Brad Pitt. E che Jovanotti…

Oggi primo aprile è giorno tradizionalmente dedicato agli scherzi, una tradizione che risale addirittura all’antica Roma. Anche noi del Baco ci siamo cimentati più volte in questa specialità, riuscendo in un paio di occasione a combinarla veramente grossa.

Era il primo aprile del 2014 quando sulla nostra home page lanciammo la notiziona: “Clamorosa ultima ora: Brad Pitt prende casa a Sona”.

Il pesce d’aprile sull’arrivo di Brad Pitt a Sona.

Nel pezzo scrivevamo che “la notizia è recentissima, solo di ieri, quando un noto studio notarile del centro di Verona ha confermato, seppur a denti stretti, una voce che in effetti era qualche giorno che circolava: l’attore hollywoodiano Brad Pitt, conosciuto in tutto il mondo, ha preso casa nel nostro Comune, a Sona capoluogo. Dettagli se ne sanno ancora pochi. L’atto notarile di acquisto è intestato solo all’attore e non si parla della moglie Angelina Jolie; la villa che Brad Pitt ha acquistato è situata a Sona capoluogo, nel centro abitato, ma non si sa ancora esattamente quale sia, anche se i dubbi in effetti sono pochi; sembra poi che a giorni inizieranno i lavori di ristrutturazione integrale dell’edificio e che già la prossima estate l’attore sarà a Sona in visita alla sua nuova proprietà”.

L’effetto fu elettrizzante. Nel giro di poche ore il nostro sito fu letteralmente preso d’assalto (più di 43mila i contatti nella sola mattina), e già nel pomeriggio ricevemmo telefonate di alcune testate anche nazionali per avere informazioni.

Ma la cosa più divertente furono senza dubbio le reazioni dei nostri lettori sonesi, che commentarono la notizia con la solita ironia. Gli Oscar per i migliori commenti andarono sicuramente ad Agostino Falconetti, che scrisse “confermo: ieri sera era a cena dal Cionca con Angelina Jolie che mi ha confermato l’acquisto di una casa a Rosolotti”, a Jenny Bonettini che commentò “e già immagino la scena di quando dal fruttivendolo afferreremo involontariamente la stessa mela…” e ad Anna Castelletti che scrisse “dai che ci troviamo Brad in coda alle poste!”.

Il secondo pesce d’aprile del Baco che andò ben oltre le nostre aspettative fu quello del primo aprile 2015, quando titolammo “Jovanotti gira a Sona il video del suo nuovo singolo. Le riprese al via dopo Pasqua”.

Il pesce d’aprile sul video di Jovanotti a Sona.

Nel pezzo raccontavamo che, come già successo in passato, il territorio del Comune di Sona con le sue meravigliose colline moreniche, le sue corti e le sue contrade, diventava location per una produzione musicale di livello nazionale. “E’ Jovanotti infatti, al secolo Lorenzo Cherubini, da poco uscito con il suo nuovo album ‘Jovanotti 2015 CC.’, ad aver scelto il nostro territorio per girare il secondo video dedicato ad un singolo estratto dal nuovo LP. Dopo ‘Sabato’ ad essere messo infatti in video è il pezzo ‘Un bene dell’anima’, bellissima ballata dedicata all’amicizia. E lo sfondo di questa appassionata canzone sarà proprio Sona”.

“La notizia, che è arrivata ieri – scrivevamo – farà sicuramente piacere a molti, sia per l’indubbia fama del cantante, forse il numero uno in Italia oggi per la musica leggera, sia per l’occasione che ne ricava Sona in termini di valorizzazione del territorio. Le riprese inizieranno martedì dopo Pasqua, come confermano dagli uffici comunali dove sono state presentate già qualche giorno fa le richieste di autorizzazioni per la chiusura parziale e temporanea di alcune aree del territorio dove si svolgeranno le riprese, per un periodo di tre giorni. Quindi fino a giovedì compreso. Dove quindi potremo tentare di vedere l’amatissimo cantante esibirsi a Sona? Le posizioni interessate, in base alle richieste protocollate in Comune, dovrebbero essere il belvedere di Palazzolo, via Volti a Sona, il centro di San Giorgio in Salici, attorno alla chiesa, la zona tra Corte Messedaglia e Corte Beccarie a Lugagnano e tutta l’area della valle di Sona”.

Qui la reazione fu, se possibile, ancora più clamorosa, con più di 58mila contatti, chiamate dalla redazioni dei media locali come ad esempio TeleArena e la notizia dello scherzo finita anche sulla pagina del Veneto de Il Corriere della Sera.

Tante, e molto divertenti oltre che appassionate, furono anche le mail giunte alla Redazione durante la giornata, da tutta la provincia. Come quella di Giovanna, che ci scrisse da Povegliano implorandoci di spiegarle come raggiungere una delle location del sito, o quella di Stefano, che si disse molto interessato ad apparire nel video e chiedeva come contattare la produzione.

Torneranno i pesci d’aprile del Baco? Torneranno, torneranno. Per ora, cari lettori, accontentatevi dei nostri auguri: buon primo aprile.

About Mario Salvetti

Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato in parrocchia a Lugagnano e con AIBI. Nella primavera del 2000 è uno dei quattro fondatori del Baco. Dal 2008 ricopre il ruolo di Presidente.

Related posts