Da sabato 7 ottobre in uscita il 93esimo numero del Baco. Cento pagine di notizie e servizi, tutti sul nostro territorio

Da sabato 7 ottobre è in distribuzione in tutto il Comune di Sona il novantatreesimo numero de Il Baco da Seta (nella foto sotto la copertina): ben cento pagine di analisi, interviste, inchieste e approfondimenti, con più di 80 articoli e più di 200 foto.

Ecco solo alcuni degli articoli che troverete nel periodico:

  • Ci si deve vergognare di essere disabili?
  • La nostra comunità e uno scadimento del dibattito pubblico che sembra senza rimedio
  • TAV a Sona: il dado è tratto. Con il Sindaco facciamo il punto su espropri ed inizio lavori: “Ancora molti i dubbi”
  • Il Duello. Cultura, organizzazione degli uffici comunali, politica ed economia: l’Assessore Bianco e il Consigliere Moletta a confronto
  • Dalla maggioranza ci aspettiamo una comunicazione differente
  • Approvata la trasmissione in streaming dei Consigli Comunali a Sona. E con “Agorà” il cittadino può intervenire
  • E se piantassimo alberi come Bouffier?
  • E’ iniziato un nuovo anno scolastico: vediamo come negli Istituti di Sona e Lugagnano
  • “La scuola deve essere una grande opportunità per tutti”. Ne parliamo con l’Assessore Antonella Dal Forno
  • Per la prima volta da quando esistono le anagrafi, a Sona si registra un calo demografico: quali le motivazioni?
  • Vivere con una famiglia numerosa: incontriamo Annarosa e Gerardo Bertoncelli. Ed i loro sei figli
  • La politica demografica del Regime Fascista a Sona attraverso l’opera del Podestà
  • Perchè si fanno meno figli?
  • L’evoluzione urbanistica del Comune di Sona: la storia dei Piani Regolatori ed il loro impatto sul territorio
  • Il servizio trasporti sociali del Comune: un’importante occasione di volontariato per tutti. Pensiamoci
  • Vandalismi e disprezzo per il bene pubblico a Sona: è possibile andare oltre la semplice indignazione?
  • A Sona stiamo assistendo ad un forte risveglio sul fronte culturale, che fa bene a tutti e che apre al futuro
  • Anche a Sona dilaga la passione per i tattoo. Ne parliamo con Michele, tatuatore di Lugagnano
  • “Nella vita di un sacerdote è necessaria la testimonianza”. Don Pietro Pasqualotto, nuovo Coparroco di Lugagnano, si racconta al Baco
  • Speciale Magnalonga di Lugagnano 2017, associazioni in festa
  • Campo estivo all’insegna del Far West per gli Scout
  • Elisabetta e la sua tesina sulle mine antiuomo. “E vi racconto cosa sono i Pappagalli Verdi”
  • Quando la passione non passa inosservata. Fabio Turri, vincitore della prima edizione di “Con AVIS a cantare”
  • Da San Giorgio in Salici padre e figlio raggiungono Capo Nord in moto. Perchè quello che conta è il viaggio
  • Emma Quaiato di Sona ed il concorso di teatro ad Agrigento, con ottantasei compagnie da tutto il mondo
  • Cinque ragazzi ed una vacanza alternativa di servizio in Argentina, sulle tracce di don Eros Zardini
  • “(E)vento tra i salici”, parla Beatrice. Quando la cultura diventa strumento di promozione della realtà locale
  • La scorsa estate il Grest di San Giorgio in Salici ha festeggiato i 35 anni di vita. Merito di tutta una comunità
  • Speciale: Estate, la stagione delle sagre nel Comune di Sona
  • La mantella militare del reduce Pietro Ambrosi affidata alla custodia agli Alpini di San Giorgio in Salici
  • I Fanti del Comune di Sona commemorano i Caduti nella Prima Guerra Mondiale con una toccante cerimonia
  • Mondiali di nuoto 2017 di Budapest: incontriamo Giorgia Biondani di Sona, specialista nella gara più veloce
  • “Proviamo a cambiare il modo di fare calcio con i bambini”. Luciano Faccioli, neuropsicologo e responsabile della scuola calcio dell’AC Lugagnano
  • Quarta edizione per il Memorial Francesco Tacconi di Palazzolo. “Il volley è il miglior modo per ricordarlo”
  • Il Barbecue e altre stravaganti avventure: Quando troppe trippe stroppiano. L’integrazione in cucina
  • A San Giorgio in Salici è nato un merlo bianco
  • Il Baco Enigmistico
  • Il Questionario del Baco. Risponde Andrea Favari di San Giorgio in Salici. E’ tra i fondatori di ANTS
  • Giallo a Palazzolo nel 1945: dove finirono i “soldi dei partigiani”? Una valigia piena fu portata in Comune, ma poi non se ne seppe più nulla
  • Girolamo Meschini, l’intellettuale che fece costruire la Guglia di Sona

…e molto altro ancora

Per conoscere i punti di distribuzione del bimestrale CLICCATE QUI.

Related posts