Bambini accompagnati dai genitori alle medie? Anche a Sona e Lugagnano spetta ai dirigenti trovare la soluzione

Effettivamente a preoccupare i dirigenti scolastici, i docenti e i genitori mancava l’ultima dichiarazione della Fedeli, Ministra dell’Istruzione, in merito alle responsabilità dell’incolumità degli alunni fino ai 14 anni nel tragitto casa-scuola e ritorno. I genitori sono stati invitati ad accompagnare a scuola i minori e a riprenderli al suono della campanella in attesa che un emendamento corregga la lacuna legislativa che ha reso possibile che sentenze di Cassazione condannassero tutte le parti coinvolte (scuola, comune, genitori…) per la mancata vigilanza in casi di lesioni gravissime avvenuti proprio fuori dalle mura scolastiche.

Che poi se vogliamo essere precisi si è minori fino a 18 anni ma dai 14 si può essere imputabili, quindi volendo il problema si potrebbe estendere anche alle scuole superiori.

Per ora dunque, di fronte alla legge, a nulla serve il patto di co-responsabilità che le famiglie firmano all’atto dell’iscrizione scolastica o qualsiasi altro regolamento messo in pratica dai singoli istituti, come ad esempio quello di Lugagnano che per gli alunni della scuola secondaria prevede la possibilità di rientro autonomo previa richiesta scritta dei genitori seguita dalla valutazione da parte della dirigente e conseguente benestare.

In attesa del promesso emendamento i nostri Dirigenti Squarzoni di Sona e Cattaneo di Lugagnano cercano di garantire il regolare flusso scolastico dando credito alle scelte delle famiglie, al territorio, all’amministrazione. Fidandosi del buonsenso dei ragazzi. Affidandosi un po’ anche al caso. Diversamente la scuola si fermerebbe.

Obbligati in realtà a rispettare la legge per tutelarsi dai risvolti penali che potrebbero insorgere. Bene. E il buonsenso dov’è? Quello che dovrebbe guidare le scelte di amministratori, dirigenti, educatori, sacerdoti, legislatori, genitori, alunni. È dunque così importante trovare di chi è la responsabilità che ci si dimentica come si responsabilizzano le persone.

Si responsabilizzano a piccoli passi, anche con i passi che separano la scuola da casa.

About Francesca Tenerelli

Nata il 29 gennaio del 1976, parte attiva da sempre nella comunità di Lugagnano, con una breve interruzione per trasferimento a Decimomannu vicino a Cagliari. Ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo Galileo Galilei a Verona e attualmente è impiegata in un’Agenzia di Assicurazioni. Sposata e madre di due figli, trova sempre il tempo per dedicarsi alla sua passione, la lettura.

Related posts