A Vinitaly anche la Cantina Poggio delle Grazie dei fratelli Brutti di Lugagnano, eccellenza del nostro territorio

Ha preso il via domenica 15 aprile la 52esima edizione di Vinitaly, il salone Internazionale del vino e dei distillati, che si tiene a Verona dal 1967, con cadenza annuale. Vinitaly si estende per oltre 95 000 m², conta più di 4 000 espositori l’anno e registra circa 150 mila visitatori per edizione.

Stefano (a destra) e Massimo Brutti a Vinitaly

Quello che si tiene in Fiera a Verona è realmente un evento unico durante il quale produttori, importatori, ristoratori, tecnici, giornalisti e opinion leader si danno ogni anno appuntamento per conoscere le tendenze del mercato del vino, scoprire le innovazioni e creare nuove opportunità di business.

Anche quest’anno è presente a Vinitaly, nel padiglione 8 fila D9, desk E09, insieme alla Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, anche una vera eccellenza del nostro territorio: la Cantina Poggio delle Grazie dei fratelli Stefano e Massimo Brutti di Lugagnano, nella foto.

La cantina Poggio delle Grazie, che ha sede in via Milano, 199 a Castelnuovo del Garda, è nata nel 2014 per volontà di Stefano e Massimo Brutti che già producevano uva, conferendo però ad altri produttori. Stefano e Massimo seguono personalmente e indistintamente tutti i passaggi di lavorazione dei loro splendidi vini: dalla vigna al prodotto finito, alla commercializzazione dello stesso.

Related posts